Home Musica News Musica

È morto Joe Cocker | Ascolta le sue canzoni più belle

Aveva 70 anni. Combatteva da tempo contro un cancro. Rolling Stone lo ricorda con una sua hit e una foto esclusiva di Oliviero Toscani del 1969

Joe Cocker nel 1969, in uno scatto esclusivo di Oliviero Toscani pubblicato su Rolling Stone di dicembre-gennaio

Joe Cocker nel 1969, in uno scatto esclusivo di Oliviero Toscani pubblicato su Rolling Stone di dicembre-gennaio

Il cantante Joe (per l’anagrafe John Robert) Cocker, si è spento oggi a 70 anni nella sua casa in Colorado dopo una lunga battaglia contro un tumore ai polmoni. Voce ruvida inconfondibile, aveva pubblicato 40 album in oltre 45 anni di carriera.

Eccolo nel 2013, mentre canta la sua hit Up Where We Belong (1982):

Una canzone premiata con un Grammy Award, che inizia così: “Who knows what tomorrow brings / In a world few hearts survive /All I know is the way I feel / When it’s real, I keep it alive” (Chissà cosa ci porterà il domani / In questo mondo, pochi cuori sopravvivono / So soltanto ciò che sento ora / Quando è reale, lo tengo vivo).

Aveva iniziato la sua carriera nei pub di Sheffield negli anni ’60. Tra le sue canzoni più note ci sono Feelin’ Alright, You Are So Beautiful e Unchain My Heart.

Il suo agente Barrie Marshall ha confermato la morte. Ecco il saluto via Twitter del batterista dei Beatles, Ringo Starr:

Rolling Stone lo saluta con lo scatto che trovate in alto (e qui sotto intero): una foto di Oliviero Toscani del 1969. «È una delle foto che gli rubai in camerino durante un suo concerto», racconta Toscani nel numero in edicola, «Avevo l’accredito, ma riuscii a infilarmi dietro le quinte, ricordo benissimo che gliene feci anche un’altra in cui beveva dal collo della bottiglia».

Joe Cocker nel 1969, fotografato da Oliviero Toscani

Joe Cocker nel 1969, fotografato da Oliviero Toscani

Eccolo mentre canta She Came In Through The Bathroom Window dei Beatles:

Rolling Stone. #LAMUSICARINGRAZIA

Leggi anche