Home Musica News Musica

È morta Astrid Kirchherr: per prima fotografò i Beatles e ne definì lo stile iconico

La fotografa di origine tedesca aveva 81 anni. "Ha influenzato la nostra immagine più di chiunque altro”, ha detto una volta George Harrison

Ringo Starr, Astrid Kirchherr e John Lennon durante le riprese di 'A Hard Day's Night'

Foto: Max Scheler - K & K/Redferns/Getty Images

È morta Astrid Kirchherr, la fotografo di origine tedesca che per prima ha fotografato i Beatles. Aveva 81 anni. Il quotidiano tedesco Die Zeit ne aha confermato la scomparsa, spiegando che la causa è stata “una grave malattia”.

In un tweet, lo storico dei Beatles Mark Lewisohn l’ha definita “intelligente, stimolante, innovativa, audace, artistica, sveglia, consapevole, bella, intelligente, amorevole e grande amica di molti. Il suo dono ai Beatles è stato incommensurabile. È morta ad Amburgo mercoledì, pochi giorni prima di compiere 82 anni”.

Dopo aver assistito alle esibizioni del gruppo – che al tempo era composto da John Lennon, Paul McCartney, George Harrison, il batterista Pete Best, il bassista e “quinto Beatle” Stuart Sutcliffe – nella nativa Amburgo nel 1960, convinse la band ad accompagnarla in un vicino quartiere fieristico dove sono state scattate le prime, ed ora iconiche, foto del quintetto.

“Erano tutti così giovani, ed io ero così diversa. Avevo qualche anno in più di loro, avevo il mio appartamento, la mia macchina, la mia carriera. Non avevano mai incontrato nessuno come me prima”, ha raccontato Kirchher di incontrare i Beatles. “In un certo senso ero più simile a una figura materna”.

Dopo il loro incontro, Sutcliffe e Kirchherr iniziarono presto una relazione e si fidanzarono nel novembre 1960. Nel giugno 1961, Sutcliffe lasciò i Beatles per frequentare il College of Art di Amburgo e dedicarsi alla pittura. Ma poi Sutcliffe morì di emorragia cerebrale nell’aprile 1962 a soli 21 anni. La relazione tra Sutcliffe e Kirchherr è al centro del film Backbeat del 1994, sui giorni dei Beatles ad Amburgo.

A Kirchherr viene anche attribuito il merito del taglio mop-top dei Beatles: “Astrid è stata colei che ha influenzato la nostra immagine più di chiunque altro. Ci ha fatto sembrare belli”, ha detto una volta Harrison – ma la fotografa ha spiegato he molti studenti tedeschi di arte a quel tempo – incluso il suo ex fidanzato e collaboratore di lunga data dei Beatles Klaus Voormann – avevano quell’acconciatura.

Nel 1964, Kirchherr ha ritrovato i Fab Four sul set del film A Hard Day’s Night, dove faceva la fotografa di scena. Tre anni dopo, ha sposato il batterista Gibson Kemp, che è stato il rimpiazzo di Ringo Starr nei Rory Storm and the Hurricanes dopo che Starr ha sostituito Best in the Beatles. Kirchherr ha anche scattato il ritratto di Harrison per il suo debutto da solista, Wonderwall Music, del 1968, una delle ultime fotografie scattate da Kirchherr prima di diventare in interior design.

“Mi ha sconvolto sentire la notizia della scomparsa di Astrid”, ha twittato venerdì Pete Best. “Dio ti benedica tesoro. Abbiamo condiviso ricordi meravigliosi e i momenti più incredibili e divertenti”.

Altre notizie su:  Astrid Kirchherr Beatles