Dopo l’arresto, Neima Ezza risponde con una canzone | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

Dopo l’arresto, Neima Ezza risponde con una canzone


“Qualsiasi stronzata che passa in televisione ve la bevete”, dice il rapper, che nel pezzo si dichiara innocente e attacca polizia e pubblico razzista. C’è anche un video

Neima Ezza

Foto press

Negli ultimi giorni si è parlato moltissimo dell’arresto di Baby Gang e Neima Ezza, due rapper del collettivo Seven 700 di Milano – in particolare della zona San Siro – arrestati con l’accusa di aver compiuto diverse rapine. Di loro si era parlato molto già alcuni mesi fa, dopo gli scontri con la polizia a piazza Selinunte, e l’arresto è diventato un caso nazionale (noi ne abbiamo parlato in due articoli, che potete leggere qui e qui).

Poco fa Neima Ezza ha pubblicato un brano per parlare di quello che è successo e delle reazioni di media e pubblico. Il pezzo si intitola Risposta e, dice la descrizione del video pubblicato su YouTube, è stato «registrato a casa dell’artista poiché al momento si trova agli arresti domiciliari da innocente».

Accompagnato da un beat essenziale per drum machine e pianoforte, Neima Ezza dice di essere innocente, che ha la “casa piena di agenti, mentre la bimba piange”, che ha sempre “dubitato del lavoro” della polizia e che il suo “contratto di lavoro vale dieci volte il loro”. Poi il racconto dei media che “non sanno che succede dentro un bilocale”, i commenti razzisti sui social, “l’italiano medio che insulta senza sapere” e il pubblico che si “beve qualsiasi stronzata che passa in televisione”. Ecco il video:

Altre notizie su:  Neima Ezza