Home Musica News Musica

Diplo racconta il viaggio a Cuba di Major Lazer

«Penso sia importante suonare in luoghi come questo dove la musica è ancora nuova», dice il produttore

Un momento dello show di Major Lazer a Cuba

Un momento dello show di Major Lazer a Cuba

Il noto giornalista Charlie Rose ha raggiunto Diplo e Major Lazer a L’Avana dove il gruppo ha tenuto uno show gratuito di fronte all’ambasciata americana, il primo di una band di rilievo americana nell’isola, dopo che si sono ristabiliti i rapporti diplomatici tra gli Stati Uniti e Cuba.

Nel suo report per CBS This Morning, Rose ha parlato con Diplo del suo progetto Major Lazer, della loro hit Lean On e di come pensa che il genere possa evolversi dopo il significativo concerto di Cuba.

«Penso sia importante suonare in luoghi come questo dove la musica è ancora nuova», dice Diplo. «Questi sono i ragazzi che cambieranno le cose, i ragazzi a L’Avana, quelli in Pakistan, quelli in India. Sono loro che porteranno tutto su un nuovo livello».

Per i giovani di Cuba, l’allentarsi della tensione con gli States ha portato un’esposizione di cultura e informazioni nuove, ma Diplo ha notato che il pubblico durante il concerto di Major Lazer sembrava già ben a conoscenza di parecchie cose. «Sono stato sorpreso da quanto sapessero», ha detto. «Quanto culturalmente fossero pronti questi ragazzi, considerando che c’è una sorta di blocco di informazioni verso Cuba… E penso che cambierà molto d’ora in poi, sarà un fiume in piena di nuova cultura».

L’intervista include alcuni momenti affascinanti, tra cui la descrizione di Rose del concerto e le riprese di Diplo in macchina sulla strade della capitale. Dopo lo show di Major Lazer, i Rolling Stones si esibiranno gratuitamente il 25 marzo, sempre a L’Avana.

Altre notizie su:  Diplo Major Lazer