Dietro agli Spread c’è lo zampino dei Verdena

È proprio Alberto Ferrari ad aver registrato e mixato "Vivi Per Miracolo", il terzo disco dei colleghi bergamaschi che abbiamo in streaming esclusivo.

Si definiscono Vivi Per Miracolo gli Spread, band bergamasca che con questo statement abbastanza sensazionale, comunque, al terzo album, ci è arrivata lo stesso.

Ma il significato che Roberto, Paolo, Valentino e Paolo hanno voluto dare al titolo non vuole rifarsi a un giornaletto di gossip, semmai a un dominio più filosofico, esistenzialista. La vita è un miracolo e questa precarietà non fa che alimentare un’ansia incontrollabile.

Quanto al disco in sé, abbiamo davanti al naso un’opera finemente cesellata, che può alternare momenti di estrema dolcezza melodica a raptus nervosi di percusioni e rumore. E c’è già un’altra band bergamasca che ci ha abituato a spettacoli simili.

La copertina

La copertina

Dietro Vivi Per Miracolo si nasconde (ma neanche troppo) lo zampino di Alberto Ferrari, voce e chitarra dei Verdena che si è preso la briga di registrare e mixare l’album dentro all’Henhouse Studio. Cioè il leggendario pollaio riconvertito a studio di registrazione dove sono nati praticamente tutti gli album dei Verdena.

Non solo, perché fra i crediti di Vivi Per Miracolo, in veste di session man e assistente di studio, spunta fuori anche il nome di Luca Ferrari, fratello di Alberto e batteria del trio di Endkadenz. Una specie di favore che i Verdena hanno restituito agli Spread dopo che Roberto, cantante di questi ultimi, aveva aiutato Alberto nella stesura del testo di quel capolavoro che è Razzi Arpia Inferno e Fiamme.

Vivi Per Miracolo è in streaming esclusivo qui sopra fino a venerdì 30 marzo, quando uscirà per GoDown Records.