Home Musica News Musica

David Bowie aveva programmato una lunga lista di compilation e ristampe per il 2017

Un'antologia che ripercorre quasi cinquant'anni di rock'n'roll in tutte le sue metamorfosi. Annunciata anche l'uscita della colonna sonora del musical "Lazarus" e il reboot del classico fantasy "Labyrinth"

David Bowie - Foto via Facebook

David Bowie - Foto via Facebook

Dopo l’annuncio di Tony Visconti di cinque tracce inedite registrate da David Bowie pochi giorni prima della sua morte, ora una fonte rimasta anonima ha raccontato a Newsweek che erano già in programma le uscite di una serie di “best of” e di ristampe a partire dal 2017. Insomma, il Duca Bianco ha pensato proprio a tutto. Fino alla fine e oltre.

Non si sa ancora se le raccolte conterranno quel materiale inedito o altro, intanto pare che i dischi verranno organizzati “in fasi” e non necessariamente pubblicati in ordine cronologico seguendo le numerose metamorfosi di Bowie in quasi cinquant’anni di rock’n’roll. Pare sia confermata anche l’uscita della colonna sonora di Lazarus, il musical interpretato da Cristin Milioti e Michael C Hall che ha debuttato a Broadway il 7 dicembre 2015 pensato come sequel del film del 1976 L’uomo che cadde sulla terra, poco prima del lancio del video omonimo, primo anticipo dall’album ★.

Intanto dall’annuncio della sua morte la musica di Bowie ha visto un incremento del 5000% sulle vendite negli Stati Uniti e Blackstar, pubblicato l’8 gennaio, è tuttora al numero uno della classifica UK e secondo in Italia, dopo Vivere a Colori di Alessandra Amoroso.

Confermato anche il reboot di Labyrinth, film cult del 1986 diretto da Jim Henson con David Bowie nei panni del re dei Goblin

Altre notizie su:  David Bowie