Home Musica News Musica

David Bowie, all’asta la prima demo di ‘Starman’

Il nastro è stato ritrovato da un amico di Mick Ronson nella propria soffitta e potrebbe trattarsi della prima volta in cui il Duca Bianco registrò il singolo

Foto di Michael Ochs Archives/Getty Images

Questa settimana a Newton-le-Willows, cittadina inglese della contea del Merseyside, sarà messo all’asta il nastro su cui David Bowie incise la prima demo di Starman. Il brano fu registrato dal Duca Bianco insieme al chitarrista Mick Ronson nel 1971, un anno prima della pubblicazione ufficiale del singolo. Il nastro, inoltre, contiene anche due versioni abbozzate di Moonage Daydream e Hang Onto Yourself, brani poi pubblicati – come Starman – in The rise and fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars, uno degli album più iconici di Bowie.

La demo era stata poi ceduta da Ronson a Kevin Hutchinson, un amico del chitarrista che voleva imparare a suonare Starman. È stato proprio Hutchinson a ritrovare il nastro, abbandonato nella propria soffitta: «Ora ho 65 anni e la so suonare. È incredibile come quel nastro sia ancora straordinario mentre all’epoca pensai “Niente male”. Avevo sedici anni, a quell’età nulla di impressiona», ha detto Hutchinson commentando il ritrovamento. «L’ho subito inserito nel mio vecchio registratore. Non ci potevamo credere. È stupefacente».

L’asta per aggiudicarsi il cimelio partirà da una base di 10mila sterline, cifra giustificata dalla rarità del nastro. Secondo gli esperti consultati dalla casa d’asta, infatti, la registrazione di Starman ritrovata da Hutchinson potrebbe essere la prima in assoluto realizzata da Bowie dato che durante il brano si sente la voce del Duca Bianco mentre spiega la struttura della canzone a Mick Ronson.

Leggi anche