Home Musica News Musica

David Bowie è al lavoro su “Lazarus”, il sequel di “L’uomo che cadde sulla terra”

La prima ufficiale è fissata per il 7 dicembre, mentre il nuovo album del Duca Bianco, "Blackstar", è in uscita a gennaio

Un frame da "L'uomo che cadde sulla Terra" (The Man Who Fell to Earth), il film di fantascienza del 1976 diretto da Nicolas Roeg, tratto dall'omonimo romanzo di Walter Tevis

Un frame da "L'uomo che cadde sulla Terra" (The Man Who Fell to Earth), il film di fantascienza del 1976 diretto da Nicolas Roeg, tratto dall'omonimo romanzo di Walter Tevis

David Bowie sta lavorando da tempo a un progetto teatral-musicale. Sì è vero, stiamo tutti aspettando il nuovo album Blackstar in uscita a gennaio, ma il nuovo progetto è stato annunciato come sequel di L’uomo che cadde sulla terra, il romanzo di Walter Tevis cui fu ispirato l’omonimo film diretto da Nicolas Roeg e interpretato proprio dal Thin White Duke nel 1976.

Il protagonista di Lazarus sarà quindi ancora l’alieno alcolizzato Thomas Newton, che in teatro sarà interpretato da Michael C. Hall, chissà se ancora tormentato dal ricordo di quel suo amore passato. Forse, un’altra anima persa finalmente lo libererà. La prima ufficiale è fissata per il 7 dicembre a New York.

Altre notizie su:  David Bowie Lazarus