Home Musica News Musica

Cristina Scabbia parla ai media inglesi: «L’Italia non è come Resident Evil»

La voce dei Lacuna Coil ha spiegato a NME cosa succede in Italia, tra fake news e quarantena

Cristina Scabbia. Foto di Olly Curtis/Total Guitar Magazine/Future via Getty Images

La cantante dei Lacuna Coil Cristina Scabbia ha parlato con NME dell’emergenza coronavirus in Italia: «Voglio rassicurare i nostri fan. Stiamo bene. Dopo le prime notizie ho ricevuto centinaia di messaggi che mi chiedevano se stessi bene, se avessi febbre alta, se stessi morendo. Sto bene, sono a casa e guardo la TV in attesa che passi. Tutti pensano che l’Italia sia tipo Resident Evil e che tutti stiano per morire. Non è così».

La cantante ha poi detto che «io e i miei colleghi italiani stiamo cercando di usare i social per rassicurare le persone e dire che la situazione non è così tragica come alcuni media la stanno descrivendo».

Il giornalista le ha poi chiesto di raccontare il clima e l’atmosfera che regnano nelle città italiane dopo l’estensione delle restrizioni a tutto il Paese: «Dopo la follia dei primi giorni, ora è più tranquillo perché almeno sappiamo cosa fare». E sulle fake news ha aggiunto: «Ci sono molte notizie fasulle condivise da stupidi, online. Hanno fatto credere alle persone che ci fosse un’emergenza alimentare, hanno assalto i supermercati. Sappiate che non è così». L’intervista completa la trovate qui.

Altre notizie su:  Cristina Scabbia Lacuna Coil