Home Musica News Musica

Cosa succederà a Sanremo questa sera

Le canzoni in gara, gli ospiti, il voto e tutto quello che c’è da sapere sulla prima serata del 69° Festival della Canzone Italiana

Virginia Raffaele e Claudio Baglioni, foto IPA

Inizia questa sera, dopo le polemiche sulle dichiarazioni sui migranti e sul presunto conflitto d’interessi del direttore artistico Baglioni, il 69° Festival di Sanremo. Alla conduzione, insieme al cantautore romano, Claudio Bisio e Virginia Raffaele. 

Il “Festival dell’armonia”, come l’ha chiamato Baglioni, durerà una settimana, fino a sabato 9 febbraio. Si esibiranno 24 artisti – compresi i due musicisti arrivati da Sanremo Giovani -, e il vincitore rappresenterà l’Italia al prossimo Eurovision Song Contest.

Per non arrivare impreparati alla prima serata del Festival, ecco la nostra guida:

Le canzoni in gara

Quest’anno il palco dell’Ariston ospiterà più di un artista della “nuova scena” italiana, sia indie che rap. Oltre ai classici sanremesi – Francesco Renga, Nino d’Angelo, Loredana Bertè, Anna Tatangelo e così via -, e ai concorrenti dei talent, si esibiranno infatti gli Ex-Otago, Achille Lauro, Motta, Zen Circus e Ghemon. Ascolteremo tutte e 24 le canzoni in gara già questa sera: nella seconda e terza serata le esibizioni saranno 12, poi i duetti. Ecco la lista completa dei brani:

Federica Carta e Shade, Senza farlo apposta
Patty Pravo e Briga, Un po’ come la vita
Negrita, I ragazzi stanno bene
Daniele Silvestri, Argento vivo
Ex-Otago, Solo una canzone
Achille Lauro, Rolls Royce
Arisa, Mi sento bene
Francesco Renga, Aspetto che torni
Boomdabash, Per un milione
Enrico Nigiotti, Nonno Hollywood
Nino D’Angelo e Livio Cori, Con un’altra luce
Paola Turci, L’ultimo ostacolo
Simone Cristicchi, Abbi cura di me
Zen Circus, L’amore è una dittatura
Anna Tatangelo, Le nostre anime di notte
Loredana Bertè, Cosa ti aspetti da me
Irama, La ragazza con il cuore di latta
Ultimo, I tuoi particolari
Nek, Mi farò trovare pronto
Motta, Dov’è l’Italia
Il Volo, Musica che resta
Ghemon, Rose viola
Einar, Parole Nuove
Mahmood, Soldi

Gli ospiti

Come sapranno tutti quelli che hanno seguito le polemiche sul “sovranismo” del festival, questa sera gli ospiti saranno tutti italiani. Si parte con Andrea Bocelli – che si esibirà con il figlio Andrea e con lo stesso Baglioni – e poi gli attori Claudio Santamaria, che assieme ai tre presentatori del Festival omaggerà il Quartetto Cetra, e Pierfrancesco Favino che farà una performance assieme a Virginia Raffaele – impossibile non chiamarlo dopo il trionfo dello scorso anno – e Giorgia (anche per lei sono previsti dei duetti).

Il voto

Il vincitore del 69° Festival verrà determinato dalla combinazione di diverse modalità di voto: la giuria demoscopica – composta da un campione di 300 persone -, la giuria di qualità – Mauro Pagani, Ferzan Özpetek, Camila Raznovich, Claudia Pandolfi, Elena Sofia Ricci, Beppe Severgnini, Serena Dandini e Joe Bastianich -, i giornalisti della sala stampa e il pubblico a casa con il televoto.

Per quanto riguarda la prima serata, il televoto conterà il 40%, la giuria il 30% e la sala stampa il restante 30%. A fine serata verrà presentato il dato complessivo.

Come seguire il Festival

Come sempre il Festival sarà in diretta su Rai 1 – il primo collegamento inizierà alle 20,30 circa, per finire all’una e un quarto circa -, in diretta radio su Radio Due e in streaming su Rai Play. All’estero sarà visibile, per la prima volta nella storia, in diretta su Rai Italia. A fine serata inizierà, senza soluzione di continuità, anzi con un’incursione di uno dei presentatori sul palco dell’Ariston, il Dopofestival – che ha come sottotitolo The Dark Side of Sanremo – condotto da Rocco Papaleo, Melissa Greta Marchetto e Anna Foglietta (che l’anno scorso aveva duettato sul palco dell’Ariston con Luca Barbarossa). Ad accompagnare musicalmente il programma, ci sarà la Superband formata da Federico Poggipollini, Sergio Carnevale, Roberto Dell’Era, Beatrice Antolini ed Enrico Gabrielli. La band nasce da un’idea originale di Carnevale e Luca de Gennaro del 2006.

Leggi anche