Home Musica News Musica

Chris Martin su Brexit e Rihanna, la Frank Sinatra dei nostri tempi

In una lunga intervista al Guardian, il leader dei Coldplay si è lasciato andare a una serie di complimenti su Rihanna – forse un attimo esagerati

chris martin

Chris Martin dei Coldplay al Global Citizen Festival 2015 a New York. (Foto di Michael Kovac/FilmMagic)

In un’intervista al Guardian, Chris Martin ha lodato Rihanna – “lodato” a dir poco. Il frontman dei Coldplay ha detto che la cantante è “la Frank Sinatra della nostra generazione”.

«Con la sua voce può trasformare tutto in oro», dice al giornalista, «Se parli con un buon insegnate di canto sui grandi cantati d’opera, ti parleranno di tono. Oppure, in un libro di Alfred Tomatis su come mai alcune persone amano una voce e altre la odiano, come nel caso della voce di Bob Dylan o della mia, alcuni dicono: ‘Oh, odio quella voce’, perché c’è una diversa risposta delle persone alle frequenze – in base ai gusti. Rihanna ha un tono forte, quindi è difficile che annoi qualcuno.» E poi ha aggiunto «Quando pensi alla voce di Rihanna, pensi a questa cosa ricca e possente come un tronco, tipo Drake. Ma quella di Rihanna è deliziosa per le orecchie. Sinatra aveva la stessa cosa. Qualsiasi cosa cantasse, piaceva a quasi tutti».

E poi, Martin si è lasciato andare a metafore colorite, tipo che la voce di Rihanna sembra un suono «bellissimo di un tubetto di dentifricio schiacciato» – direste lo stesso della voce di Sinatra?

Riguardo alla situazione della Gran Bretagna a seguito del referendum Brexit, ha dichiarato «Siamo in un periodo in cui molte cose ci dividono – Brexit, i muri – quindi con i nostri concerti vorremmo dire l’esatto opposto.

Leggi anche