Home Musica News Musica

Chris Martin racconta gli U2

«Mentre eravamo tutti impegnati a insultare George Bush, Bono ha ottenuto miliardi di dollari per i problemi dell'Africa. La gente può essere davvero cinica, ma a lui non importa». Il frontman dei Coldplay spiega perché gli U2 sono la miglior band del mondo.

Gli U2 sono l’unica band di cui conosco a memoria l’intero catalogo. Ricordo A Sort of Homecoming, la prima canzone di The Unforgettable Fire, sia nel verso giusto che al contrario. È un brano eccitante, geniale e meraviglioso. Ed è una delle prime canzoni che ho cantato a mio figlio, anche ora che non è ancora nato.

Il primo album degli U2 che ho ascoltato è Achtung Baby. Era il 1991, e avevo 14 anni. Prima non sapevo neanche cosa fossero, i dischi. Da quel momento in poi ho cominciato a ripercorrere la loro discografia a ritroso – ogni sei mesi ne compravo un altro. Il suono che proponevano – la sezione ritmica trascinante insieme a quelle chitarre eteree, che galleggiano sommerse dagli effetti – era qualcosa di mai sentito prima. Credo che siano l’unica band “da stadio” davvero fantastica. Sono i migliori, non ci sono dubbi.

Quello che amo di più è che la band è più importante delle canzoni, o dei dischi. Sono ancora amici, e ognuno interpreta un ruolo fondamentale nella vita degli altri. Sono tutti indispensabili – se Larry Mullen Jr., vuole partire e fare immersioni per una settimana, allora la band è bloccata. Tutte le canzoni degli U2 – così come quelle dei Coldplay – sono firmate da tutti i membri del gruppo, e in più di 30 anni di carriera non hanno mai cambiato formazione, niente separazioni o drammi.

Devi avere coraggio per essere davvero te stesso

È incredibile, la band più grande del mondo è piena di integrità e passione per la sua musica. La nostra società è completamente rovinata, il successo è una perdita di tempo e la cultura delle celebrity è disgustosa. Sono poche le persone abbastanza coraggiose da parlarne, gente che usa il suo successo per fare del bene. E tutte le volte che provo a farlo anche io mi sento un idiota, perché Bono ci riesce veramente. Mentre tutti eravamo impegnati a insultare George Bush, Bono ha ottenuto miliardi di dollari per l’Africa.

La gente può essere davvero cinica – a nessuno piacciono davvero i buoni samaritani – ma lui non si fa sfiorare, come se dicesse: “Non mi importa cosa pensano tutti, io dirò quello che penso”. Ha ottenuto risultati incredibili a Sarajevo, con Greenpeace, ed è sempre al lavoro. Quando i Coldplay hanno deciso di parlare di commercio equo, abbiamo seguito il suo esempio e abbiamo ignorato le opinioni della gente. È questo che ho imparato dagli U2: devi avere coraggio per essere davvero te stesso.

Leggi anche