«Che troiaio»: ecco il trailer della serie su Woodstock ’99 | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

«Che troiaio»: ecco il trailer della serie su Woodstock ’99

Il documentario in tre parti ‘Clusterf**k: Woodstock ’99’ sarà disponibile su Netflix dal 3 agosto. Com'è che quello che era annunciato come «the biggest party on the planet» è diventato un incubo?

Chi c’era lo può testimoniare: Woodstock ’99 è stato «un troiaio». E proprio Clusterf**k: Woodstock ’99 s’intitola il documentario in tre parti che racconta uno dei festival più caotici della storia, o come dice qualcuno, i giorni in cui gli anni ’90 sono morti.

Disponibile su Netflix dal 3 agosto, il documentario mette assieme filmati inediti e d’archivio per raccontare la storia del raduno che avrebbe dovuto celebrare il trentennale della tre giorni di pace, amore e musica del 1969 e che invece ha prodotto violenze sessuali, danni e cattive vibrazioni.

La docuserie cerca di risponde alla domanda «perché è esplosa la violenza?» anche attraverso nuove interviste agli artisti che parteciparono al festival tra cui Jonathan Davis dei Korn, Jewel, Fatboy Slim, Gavin Rossdale dei Bush, oltre a Michael Lang, l’organizzatore della Woodstock originale morto a gennaio 2022.

Clusterf**k: Woodstock ’99 non è il primo documentario dedicato al festival. Nel 2021, HBO ha trasmesso Woodstock ’99: Peace, Love and Rage, che ha rivelato, tra le altre cose, che il fondo fangoso del festival era causato dallo rottura delle tubazioni fognarie.