Cesare Cremonini: «I no vax non vanno isolati, ma aiutati. Molti sono solo dei forti ansiosi» | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

Cesare Cremonini: «I no vax non vanno isolati, ma aiutati. Molti sono solo dei forti ansiosi»

Il tweet del cantautore è, manco a dirlo, diventato virale

Cesare Cremonini

Foto di Kimberley Ross

È un tweet che sta facendo discutere quello di Cesare Cremonini, che sui social oggi ha condiviso un pensiero sulle persone che sono contro il vaccino per il Covid 19.

«Anche io (come tanti) ho amici che non si sono vaccinati. Quando ne parliamo si aggrappano a tutto ma la verità è che alcuni di loro sono dei forti ansiosi, da sempre. Chi ha questa difficoltà va aiutato, non isolato. L’informazione e una comunicazione aggressiva non giovano».

Immediate le decine di risposte degli utenti, con il cantante che ha argomentato la sua tesi in altri post: «A mio giudizio molti di coloro che non si vaccinano “hanno un visto un bel mondo”, si dice a Bologna. Ma nonostante questo, credo che si possa ottenere di più».


Per poi aggiungere, in risposta a un altro utente: «Penso che in un modo o nell’altro oggi tutti siamo comunicazione. Sono per l’obbligatorietà del vaccino, ma fino ad allora la parola “disertori” applicata a persone che subiscono una informazione balorda la lascerei nel cassetto. Si può fare di meglio, credo».

Altre notizie su:  Cesare Cremonini