Home Musica News Musica

La nuova stagione del Carroponte è pronta a invadere tutta la città

Si apre con Ghemon e si chiude, a settembre, con Patty Pravo. La line-up del festival culturale lungo tutta l'estate è servita

Ghemon aprirà la nuova stagione dei concerti del Carroponte il 3 giugno - Foto di Tommaso Gesuato

Il Carroponte è pronto a invadere tutta la città portando pezzi di altre culture, reading, cinema all’aperto, lasagne, street-food e tanta buona musica. La nuova stagione di concerti al Carroponte si apre con Ghemon – che il 3 giugno avvierà il tour estivo “recuperando” così l’unica data della scorsa stagione rimandata causa maltempo – e si conclude con la diva Patty Pravo l’11 settembre, di mezzo un sacco di attività collaterali raccontate attraverso il nuovo sito, online dal 10 maggio. Da Daniele Silvestri ai Lukas Graham, dai Counting Crows ai Limp Bizkit (sì avete letto bene, Fred Durst è tornato), da Damian Marley a Guè Pequeno, passando per Dinosaur Jr, Sum 41, Stadio, Giuda, Punkreas, Tyler The Creator, Diaframma e Assalti Frontali.

«Ma il Carroponte che cos’è? Il Carroponte è cultura e attenzione per il pubblico, fidelizzato nel corso dei sette anni di attività e confermato dalle 400mila presenze dello scorso anno. Il Carroponte è anche lavoro, soprattutto per i giovani, il Carroponte è attento all’ambiente, il Carroponte è intercultura» racconta l’assessore Elena Iannizzi con entusiasmo, introducendo le attività di Fuori Luogo. Il festival che aprirà, il 2 giugno, la trafila delle numerose attività culturali attraverso una serie di racconti e incontri di letteratura migrante. Autori e autrici, attori e attrici, ragazzi e ragazze porteranno nelle vie e nelle piazze della città le parole, le visioni e le storie che nascono dall’incontro delle culture.

La tipica atmosfera di Carroponte - Foto di Fabrizio De Plano

La tipica atmosfera di Carroponte – Foto di Fabrizio De Plano

«Ormai da sette anni la stagione estiva di Carroponte è un punto di riferimento per la musica, la cultura, lo svago e la socialità dell’intera area metropolitana di Milano e anche oltre, soprattutto grazie all’impegno di Arci che ogni anno organizza un festival di grande qualità». Commenta così il Sindaco di Sesto San Giovanni, Monica Chittò, soddisfatta dei 100 giorni di musica e attività collaterali che si prepara ad accogliere nella gigantesca struttura metallica del Carroponte, memoria dell’attività industriale che vi si svolgeva prima della riqualifica dell’area, ex Breda.

Il programma è in continuo aggiornamento sul sito ufficiale di Carroponte. Noi di Rolling Stone, da quest’anno, siamo media partner del festival e lo supporteremo attraverso i canali social e con anteprime e photogallery dedicate all’evento. Stay tuned.

Leggi anche