Home Musica News Musica

Bruce Springsteen, Lady Gaga e Bruno Mars celebrano Sting

I premiati erano 5 (Tom Hanks incluso), ma sono stati i successi di Sting a far ballare persino gli Obama (grazie a un trascinante Bruno Mars). Guardate qui

Serata incredibile, quella dei Kennedy Center Honors 2014, il premio americano per le eccellenze artistiche che in questa edizione è stato consegnato a Tom Hanks, Sting, il cantante soul Al Green, la ballerina Patricia McBride e l’attrice comica Lily Tomlin.

I tributi più belli della serata sono stati quelli a Sting. Difficile anche per i coniugi Obama, presenti alla serata, trattenere l’emozione su canzoni come I Hung My Head (1996) rifatta da Bruce Springsteen – accompagnato, nel finale, da un coro gospel. (lo vedete nel video qui sopra)

Lady Gaga ha suonato al pianoforte If I Ever Lose My Faith in You, scritta da Sting nel 1993:

Il più trascinante, però, è stato Bruno Mars, che ha cantato (e suonato, con la chitarra) due hit dei Police – So Lonely (1978) e Message in a Bottle (1979) – con una carica che ha commosso lo stesso Sting.

Sul finale di Message in a Bottle, accompagnato dalle voci di The Last Ship, il musical scritto da Sting, Bruno Mars ha trascinato sul palco insieme a sè un cast stellare: Lady Gaga, Meryl Streep, Bruce Springsteen, Herbie Hancock e Esperanza Spalding. Dalla platea, anche Steven Spielberg cantava, mentre Barack e Michelle Obama battevano le mani, in piedi. Sono situazioni che non si vedono tutti i giorni. Godetevele in questi video.

Leggi anche