Home Musica News Musica

Bono ha chiesto alla Clinton di collegarsi con lo spazio durante i live degli U2

All'interno dello scandalo delle mail di Hillary Clinton, sono stati pubblicati alcuni messaggi provenienti dai donatori della Clinton Foundation, e c'è anche una richiesta bizzarra del cantante irlandese

U2, Bono, The Edge, concerto, live, Torino, 4 settembre 2015, foto, gallery

In questi ultimi due giorni in America si sta parlando molto dello scandalo riguardante le mail inviate dall’account privato di Hillary Clinton contenenti in alcuni casi informazioni “top secret”. Oltre a queste mail, ne sono state pubblicate altre che fanno riferimento alla Clinton Foundation, la società filantropica fondata dai Clinton, da parte della Judicial Watch, un’organizzazione conservatrice che controlla la trasparenza delle attività di politici. Il motivo per cui questa organizzazione ha ottenuto accesso alle mail è perché sosteneva che i donatori della Clinton Foundation avrebbero ottenuto dei favori. È vero che molte persone hanno chiesto svariate cose alla Clinton, senza ottenere grandi risultati. Compreso Bono.

Come ha riportato il Washington Post e altri giornali americani, nel 2009 Bono ha fatto una donazione alla Clinton Foundation, e dopo averla fatta ha contattato un executive dell’organizzazione, che ha in seguito girato il messaggio all’assistente di Hillary, Huma Abedin. Il cantante chiedeva se si poteva organizzare un collegamento live con la Stazione Spaziale Internazionale durante i live del tour degli U2 – l’intestazione della mail riporta CNBC era “Bono/NASA”. La richiesta deve aver stranito l’assistente, che non ha mai risposto al messaggio, mentre un assistente di Bill Clinton ha risposto con un laconico “Non lo so”. Quello che è riuscito a ottenere Bono è stato un video preregistrato dagli astronauti nella Stazione Spaziale Internazionale proiettato durante i live, ma non si sa se c’entrano i Clinton.

Altre notizie su:  U2