Bologna caput indie: tutta la musica indipendente in città | Rolling Stone Italia
News Musica

Bologna caput indie: tutta la musica indipendente in città

Da sempre culla di sonorità alternative e slegate dalle grandi logiche di mercato, la città delle torri ospiterà i concerti di artisti come Giorgio Poi, Claver Gold e Alborosie

Giorgio Poi

Foto: Guido Domenichelli

La musica indipendente ha le sue città predilette, e una di esse è sicuramente Bologna, patria di band, cantautori e produttori di grande talento, e in grado di attirare all’interno dei suoi confini anche molti artisti provenienti da altri lidi. Nelle prossime settimane ci sarà parecchio fermento all’ombra delle torri.

Tra i primi a suonare a Bologna sarà Claver Gold: il rapper marchigiano, in forze alla scuderia Glory Hole Records, è uno dei più amati del cosiddetto filone conscious, ovvero quell’hip hop che privilegia i contenuti e la poetica alla forma e all’estetica. Suonerà il 18 novembre all’Estragon di Bologna.

Sempre all’Estragon, inoltre, il 10 dicembre arriverà sul palco uno degli artisti italiani più conosciuti al mondo nel suo genere: Alborosie. Cresciuto in provincia di Bergamo, dopo avere militato a lungo nei Reggae National Ticket si è trasferito in Giamaica, dove è diventato un punto di riferimento per tutta la scena reggae internazionale.

Infine, il T.P.O. ospiterà un artista che a Bologna è ormai di casa da tanti anni, dopo aver vissuto a lungo a Londra e a Berlino: Giorgio Poi. Diventato uno dei simboli della nuova canzone italiana d’autore, si esibirà nella sua città il prossimo 28 gennaio.

18/11/2022, Claver Gold @ Estragon
10/12/2022, Alborosie @ Estragon
28/01/2023, Giorgio Poi @ T.P.O.