Bob Dylan vendeva libri autografati a 600 dollari, ma le firme erano fatte da una macchina | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

Bob Dylan vendeva libri autografati a 600 dollari, ma le firme erano fatte da una macchina

I fan hanno scoperto la truffa mentre si scambiavano foto delle proprie copie online. La casa editrice dell'opera, la Simon & Schuster, ha parlato di «errore» offrendo un rimborso totale

Bob Dylan

Foto: Vince Bucci/Invision/AP

La casa editrice Simon & Schuster, che ha appena dato alle stampe il nuovo libro di Bob Dylan, La filosofia della canzone moderna, ha confermato di aver contraffatto l’autografo dell’artista con una macchina in grado di riprodurre automaticamente la sua firma.

Le copie del libro “autografate a mano” – 900 in totale – sono state vendute sul sito della stessa casa editrice ad un prezzo tutt’altro che popolare, ovvero 599 dollari. A scoprire l’inganno sono stati gli stessi fan di Dylan che, una volta ricevute le copie, hanno iniziato a scambiarsi le foto sui vari forum notando così l’incredibile e impeccabile somiglianza tra le firme.

Dopo una prima presa di distanza (Jonathan Karp, CEO dell’azienda, di fronte alle prime proteste aveva mandato una lettera agli acquirenti dell’opera spiegando: «Quello che avete tra le mani è qualcosa di speciale, una delle 900 copie disponibili negli Stati Uniti»), la casa editrice – quando l’imbroglio è diventato evidente – si è assunta la responsabilità di quello che è stato definito un «errore» e offerto un rimborso totale.

Il profilo Twitter dell’artista, inoltre, ha rimosso un tweet in cui sponsorizzava l’acquisto del libro in cui si parlava di «copie firmate a mano da Bob Dylan».

Altre notizie su:  Bob Dylan