«Balla, stronza!»: un poliziotto spiega cos’è successo quando Tory Lanez ha sparato a Megan Thee Stallion | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

«Balla, stronza!»: un poliziotto spiega cos’è successo quando Tory Lanez ha sparato a Megan Thee Stallion

Un detective della polizia di Los Angeles ha raccontato quel che sarebbe accaduto il 12 luglio 2020. Ma l’avvocata del rapper propone una versione alternativa dei fatti

Megan Thee Stallion

Foto: Jason Mendez/Getty Images

«Balla, stronza!». È quel che Tory Lanez, “alterato”, avrebbe urlato a Megan Thee Stallion prima di spararle a un piede, come in un vecchio film western in cui il cattivo “gioca” sadicamente con le sue vittime. Il fatto è accaduto il 12 luglio 2020, al culmine di un litigio avvenuto tra i due rapper di ritorno da una festa a casa di Kylie Jenner.

Le parole di Lanez sono state riportate ieri da Ryan Stogner, detective del Los Angeles Police Department, nel corso di una testimonianza resa alla Los Angeles County Superior Court. «Scendendo dall’auto, la donna ha sentito Mr. Peterson (il vero nome di Lanez è Daystar Peterson, ndr) inveirle contro. L’uomo ha poi gridato “Dance, bitch!” e ha fatto fuoco».

«Megan» continua la testimonianza «ha subito sentito dolore, ha visto il sangue, è caduta a terra e ha strisciato fino a un vialetto privato». La testimonianza di Stogner ha convinto il giudice Keith Borjón che Tory Lanez deve andare a processo.

L’avvocata del rapper, Shawn Holley, ha ribattuto presentando una ricostruzione dei fatti che hanno preceduto lo sparo. In auto c’era anche Kelsey Harris, amica ed ex assistente di Tory Lanez. Quando la donna, che avrebbe avuto un interesse nel rapper, ha saputo della relazione con Megan Thee Stallion è nato un litigio. Non sarebbe stata la prima volta in cui Megan si metteva tra Harris e un uomo. Lanez, secondo questa ricostruzione, avrebbe «cercato di proteggere la mia ragazza, la mia piccola», come afferma in una testimonianza videoregistrata dalla polizia.

Holley afferma inoltre che su una mano di Harris sono state trovate tracce di residui di polvere da sparo. Stogner ha spiegato che può accadere quando si hanno contatti con qualcuno che ha appena sparato e quindi non significa necessariamente che la donna abbia impugnato l’arma.

Sempre secondo Stogner, Megan ha affermato che Tory Lanez gli avrebbe offerto dei soldi per non rendere noti i fatti che gli sarebbero costati cari, essendo il rapper in libertà vigilata.

Megan Thee Stallion ha accusato Tory Lanez di averle sparato un mese dopo il fatto. «Basta bugie. Ho cercato di tenere questa faccenda fuori da Internet, ma voi mi ci state costringendo», ha detto su Instagram riferendosi alla fazione di Lanez. «Anche se mi ha sparato ho cercato di risparmiarlo, ma voi bastardi non state risparmiando me. Una follia».

Una nuova udienza si terrà il 13 gennaio. Se condannato, Tory Lanez rischia fino a 22 anni e nove mesi di carcere.

Pochi giorni fa, Megan Thee Stallion si è laureata presso la Texas Southern University di Houston. A questo link trovate la sua storia di rapper e studentessa che alterna il twerking sui palchi agli esami in management sanitario.

Altre notizie su:  Megan Thee Stallion Tory Lanez