Home Musica News Musica

Ascolta in anteprima il remix album di “Gonzo” di Capibara

L'artista elettronico romano ha radunato sotto lo stesso tetto i nomi più interessanti della scena attuale, come Bienoise, Cosmo, Mai Mai Mai, Frenetik o Fricat

Luca Albino alias Capibara. Crediti: Giulio Mercadante

Luca Albino alias Capibara. Crediti: Giulio Mercadante

Non so se Luca Albino alias Capibara sia al corrente di questa cosa, ma se andate sul suo Spotify e scorrete in basso verso i dischi più datati, vi si parerà davanti il primo del musicista e grafico romano: Au Désespoir de l’Aube, ovvero “Alla disperazione dell’alba”. L’opera in sé, alt-rock interamente cantata in francese, unisce l’irruenza dei Modà ai temi crudi dei testi di Biagio Antonacci e ci si mette davvero 5 millisecondi per rendersi conto che Spotify dovrebbe seriamente rivedere il proprio parco programmatori.

Superata la parentesi romantic-melodica, Luca ha fatto un’inversione di rotta tornando sui binari più accettabili del rap/trap/dub o comunque qualsiasi tipo di struttura che comprenda il binomio bassi immensi e batterie ben distinte. Qualche EP, un album (Jordan) nel 2014 fino ad arrivare al Gonzo di un annetto fa, ultima release ufficiale del nostro fino a oggi. Qui sotto in anteprima streaming abbiamo infatti la fortuna di farvi ascoltare il remix album di Gonzo, che lo stesso Luca ci ha descritto come una raccolta di «amici e persone stimate, sia a livello musicale che umano.» Una sorta di «manifesto di ciò che c’è in giro ora nello stivale.»

Dallo spaventoso rework vocale di Cosmo su Matala Hurra alla strage di noise perpetrata da Mai Mai Mai su Joga Bonito (mi sto immaginando un registratore Tascam lasciato acceso in un microonde in modalità grill), Gonzo [Ricarica] ha fatto da spartiacque fra due anni belli intensi (due album più annessi tour) e un periodo meditativo di ricerca artistica, che Luca sta sfruttando per trovare idee sul prossimo album e continuare con il lavoro alla White Forest Records. La prima label italiana di sola elettronica che ha co-fondato a quattro mani con Lorenzo Corsetti, ovvero il 12 Inch Plastic Toys che compare con Lazy Ants nella seconda traccia remixata.

Ufficialmente il disco verrà presentato venerdì 6 maggio al Lanificio 25 di Napoli, nella stessa serata di Bizarre Love Triangles che ospiterà anche il release party degli Yombe. Dopodiché i Capibara dj-set continueranno senza troppa fretta dalla Puglia a Venezia, fino ad arrivare alla data dell’Ypsigrock Festival in Sicilia ad agosto.

Ultima cosa: potete scaricare a gratis l’intero album dal Tumblr di Capibara, e scusate se è poco.

Leggi anche