Home Musica News Musica

Arrivano i concerti per i sordi, grazie alla tecnologia delle Toyota Sensitive Spheres

All'Umbria Jazz Festival, domenica 12 luglio, il live di Stefano Bollani e Paolo Fresu sarà multisensoriale per permettere anche ai non-udenti di viversi l'esperienza in pieno

Un momento del Torino Jazz festival del maggio scorso con le Toyota Sensitive Spheres

Un momento del Torino Jazz festival del maggio scorso con le Toyota Sensitive Spheres

L’esperimento ha già avuto successo il 29 maggio scorso, quando è si tenuto il primo Toyota Sensitive Concert. Domenica 12 luglio, all’Umbria Jazz a Perugia, Stefano Bollani e Paolo Fresu terranno un altro concerto per i non-udenti grazie alla tecnologia delle Toyota Sensitive Spheres che offriranno un’esperienza multi-sensoriale.

La musica verrà tradotta in vibrazioni, luce e colore dalle Toyota Sensitive Spheres. La vibrazione esprime la tonalità della musica, la luce il ritmo, il colore il mood. Per esempio, una musica dolce produrrà tonalità rosse, una musica fredda tonalità blu.

L’appuntamento è alle 21 all’Arena Santa Giuliana a Perugia, in collaborazione con l’Ente Nazionale Sordi. Ma nel programma del sempre ottimo Umbria Jazz ci sono molti altri appuntamenti da segnare in agenda per l’edizione di quest’anno:
– venerdì 10 Paolo Conte
– sabato 11 i Subsonica suoneranno insieme a dei musicisti jazz all’Arena Santa Giuliana
– mercoledì 14 Chick Corea & Herbie Hancock
– mercoledì 15 Tony Bennett e Lady Gaga (unica data italiana)
– venerdì 17 Caetano Veloso e Gilberto Gil

Altre notizie su:  toyota sensitive sphres