Home Musica News Musica

Apple e U2. Bono risponde alle critiche. Con grande stile

Il leader degli U2 ringrazia gli haters: «Non volete il nostro album? Nessuno che, in questi 5 anni, ha cancellato più canzoni degli U2 che gli stessi U2»

Songs of innocence degli U2

Songs of innocence degli U2

A poco più di una settimana dall’uscita di Songs of Innocence Bono Vox ha finalmente detto la sua. Ospite in un programma su Radio BBC2, il cantante e frontman degli U2 ha affermato che «il regalo di Apple ai 500 milioni di utenti su iTunes ha permesso che ben 38 milioni di persone abbiano ascoltato effettivamente il disco. Che poi sia piaciuto o meno, è un altro paio di maniche».

Bono ha spiegato lo spirito con cui è stata fatta l’operazione, avvenuta in occasione della presentazione dell’iPhone 6 «è una cosa che può essere paragonabile al nostro primo album. Il motivo principale per cui decidi di entrare e far parte di una band è provocare la gente. E’ una cosa molto punk: far parlare di sé va bene. L’unica cosa negativa sarebbe stata l’indifferenza».

Il leader della rock band irlandese ha anche ironizzato sulla tool che Apple ha reso disponibile per cancellare Songs Of Innocence dalla libreria iTunes: «Andiamo, posso capire che la gente possa voler eliminare il nostro album, ma vi assicuro che non c’è nessuno che, in questi 5 anni, abbia cancellato più canzoni degli U2 che gli stessi U2».

Infine, anche per rispondere in parte alle critiche rivolte al gruppo da Sharon Osbourne – che li aveva attaccati con il tweet “Regalate la vostra musica perché nessuno la vuole” – Bono Vox ha affermato di ringraziare gli haters per aver creato tanto movimento attorno alla loro ultima release. 
Perché, ormai, l’importante è che se ne parli.

Leggi anche