Home Musica News Musica

Adele: «Potrei non tornare più in tour»

Dopo gli attacchi d'ansia da palco scenico di cui soffrì a lungo, Adele è tornata a confidarsi con il suo pubblico: «Andare in tour non è qualcosa che mi fa sentire a mio agio... gli applausi mi fanno sentire vulnerabile»

Foto di Sascha Steinbach/Getty Images

Che Adele non fosse proprio a suo agio quando si parla di concerti dal vivo è cosa ormai nota, con la cantante che già in passato aveva avuto problemi a gestire l’ansia da palcoscenico.

Con la conclusione del tour durato tredici mesi, siglato con quattro concerti davanti a un Wembley Stadium tutto esaurito da mesi, come rivelato da una testata locale durante la tappa neozelandese della tournée, la trionfatrice dei Grammy ha confidato al pubblico che affollava l’arena Mount Smart di Aukland alcune rivelazioni potenzialmente scioccanti: «Andare in tour non è qualcosa che mi fa sentire a mio agio… gli applausi mi fanno sentire vulnerabile. Non so se farò un altro tour e se lo fatto è solo per voi. Non sono sicura che fare concerti per il mondo sia nelle mie corde».

La cantante ha poi proseguito, parlando del tour come “il più grande successo ottenuto nella mia carriera”, aggiungendo di come le abbia cambiato la vita. Tuttavia, le ultime dichiarazioni rivelate sul palco non fanno che alimentare le voci di un addio ai concerti: «Non so se la rivedremo di nuovo in concerto nel futuro – ha detto il manager della cantante Michael Coppel – Adele ha detto che potrebbe non far più tour e che lo sta facendo solo per ringraziare il pubblico del successo del suo album. Non so cosa succederà, il futuro è un libro ancora da scrivere».

Leggi anche