Home Musica News Musica

Achille Lauro porta in tour il suo alter ego: «un inno alla pansessualità»

Il cantante terrà sette concerti in ottobre. «È tempo di morire per rinascere in una nuova identità»

Achille Lauro. Foto di Roberto Finizio/Getty Images

Foto di Roberto Finizio/Getty Images

Achille Lauro ha annunciato le date di sette concerti che si terranno in ottobre: il 17 a Milano (Lorenzini District), il 19 a Venaria Reale (Teatro della Concordia), il 22 a Cesena (Carisport), il 24 a Napoli (Casa della Musica – Federico I), il 28 a Firenze (Tuscany Hall), il 30 e 31 a Roma (Palazzo dello Sport, la seconda data era già stata annunciata). I biglietti sono già in vendita.

Lauro porterà in tour il suo alter ego: Achille Idol – Immortale. «Ritornato dalla vecchia vita. Benedetto da Dio», scrive Lauro su Instagram dove l’annuncio del tour è stato preceduto da un breve filmato che citava la Pietà di Michelangelo e il messaggio: «Il mio tempo è compiuto. Quello che sono stato non sarò più. Quello che ero morirà con me. Ho vissuto chiedendo aiuto attraverso le mie preghiere. Le mie preghiere sono diventate poesie. Le mie poesie sono diventate canzoni. Le mie canzoni sono diventate opere che, come passi di un vangelo, inneggiano all’essere liberi. Non è più tempo di sopravvivere come una volta. È tempo di morire ora per rinascere in una nuova identità. Il mio alter ego o il mio vero Io. Il mio peggior nemico. Il mio miglior amico. Colui che già una volta mi ha chiesto aiuto. Colui nel quale invece ho trovato la mia salvezza. Oggi rinasce con me. Gli ho fatto una croce in fronte perché dio è stato buono con noi. L’ho ricoperto di glitter, perché tornasse a splendere di luce propria. Gli ho ripetuto quelle vecchie parole: “Dio disse: è il momento di risorgere su questo palco”».

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

“Il mio tempo è compiuto. Quello che sono stato non sarò più. Quello che ero morirà con me. Ho vissuto chiedendo aiuto attraverso le mie preghiere. Le mie preghiere sono diventate poesie. Le mie poesie sono diventate canzoni. Le mie canzoni sono diventate opere che, come passi di un vangelo, inneggiano all’essere liberi. Non è più tempo di sopravvivere come una volta. È tempo di morire ora per rinascere in una nuova identità. Il mio alter ego o il mio vero Io. Il mio peggior nemico. Il mio miglior amico. Colui che già una volta mi ha chiesto aiuto. Colui nel quale invece ho trovato la mia salvezza. Oggi rinasce con me. Gli ho fatto una croce in fronte perché dio è stato buono con noi. L’ho ricoperto di glitter, perché tornasse a splendere di luce propria. Gli ho ripetuto quelle vecchie parole: “Dio disse: è il momento di risorgere su questo palco’”. ACHILLE IDOL – IMMORTALE. IL TOUR. DOMANI. H16

Un post condiviso da ACHILLE LAURO (@achilleidol) in data:

L’annuncio del tour è accompagnato da un altro breve filmato, con una versione rock-blues di Sexy Ugly, e dal un post in cui Lauro spiega chi è Achille Idol – Immortale: «Icona, punkrocker, popstar, l’alter-ego di Achille Lauro che torna dal passato dopo essere stato crocifisso per risorgere ad icona Glam. Concettuale, oltre il maschile e il femminile, oltre gli schemi omologati di una sessualità di genere, un inno alla pansessualità».

Leggi anche