A$AP Rocky è accusato di aver sparato a un ex membro dell’A$AP Mob | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

A$AP Rocky è accusato di aver sparato a un ex membro dell’A$AP Mob

Il fatto sarebbe avvenuto il 6 novembre 2021: il rapper avrebbe estratto un'arma semi-automatica facendo fuoco contro un suo ex compagno di collettivo

Foto di Lexie Moreland/WWD/Shutterstock

Rakim Mayers, in arte A$AP Rocky, è stato accusato di aver utilizzato un’arma da fuoco contro A$AP Relli, un ex membro della A$AP Mob, il collettivo fondato dallo stesso A$AP Rocky. L’assalto sarebbe avvenuto il 6 novembre 2021.

«L’utilizzo di un’arma da fuoco in un luogo pubblico è un reato grave che mette in pericolo non solo la vita della vittima in questione, ma anche tutte le persone presenti nella zona» ha dichiarato George Gascón, il procuratore distrettuale della contea di Los Angeles.

Nella ricostruzione dell’accaduto proposta da Variety, A$AP Rocky – che lo scorso maggio ha avuto un figlio con Rihanna – avrebbe puntato un’arma semi-automatica verso A$AP Relli, facendo fuoco per due volte nella sua direzione. Gli avvocati di Relli, Jamal Tooson e Brian Hurwitz, hanno confermato le accuse parlando di una «discussione tra i due» dopo la quale, «senza provocazione, avvertimento, o alcuna giustificazione», A$AP Rocky avrebbe estratto l’arma e iniziato a sparare.

A causa di quest’episodio il rapper era stato fermato e arrestato all’Aeroporto Internazionale di Los Angeles, lo scorso 20 aprile, venendo successivamente rilasciato su cauzione. L’udienza preliminare è programmata per il 17 agosto.

Altre notizie su:  asap rocky