070 Shake è la cosa migliore dell’ultimo album di Kanye

Danielle Balbuena ha una voce che difficilmente dimentichi, e il suo verso su ‘Ghost Town’ è per molti il picco di ‘Ye’. Ecco chi è la nuova protetta di Kanye West

070 Shake, foto Getty

Da quando è uscito Ye di Kanye West, la critica si è divisa. Ma è stato raggiunto il consenso su due cose: Ghost Town, la traccia realizzata con Kid Cudi e 070 Shake, è la migliore canzone del disco per molti e 070 Shake è il featuring più notevole del disco. È facile capire il perché dopo averla ascoltata. La 20enne Danielle Balbuena attacca il pezzo da un angolo diverso da quello di molti altri, scegliendo di cantare con un tono petulante che scuote, restando sincero. È senza dubbio uno dei punti più alti di Ye e, se non avete mai sentito parlare di lei prima d’ora (ha un’Ep in circolazione, Glitter), è un buon modo per avvicinarsi.

Come sono stati gli ultimi giorni?

Sono stati semplicemente incredibili.

Ti hanno cercata in molti?
Sì! Mi hanno telefonato in tantissimi ma non avevo idea di come avessero avuto il mio numero. È molto figo, comunque.


Com’è stato sentire quel pezzo per la prima volta?
È stato surreale. Ho cercato di godermi il momento, mi sembrava che le cose mi passassero di fianco, “Cazzo, pensavo di poterci lavorare di più”. Quindi mi sono concentrata su quello, godermi al massimo ogni momento. È stato surreale.

Ti sei abituata a sentirti su un disco di Kanye?
(
Ride) No, penso di non essere nemmeno io. Sembra sempre la voce di qualcun altro.

Quando hai scoperto che saresti stata sul disco?
Beh, lavorando con lui, tante cose cambiano in fretta. È fatto così, gli piace essere aperto a tutto. Non sai mai cosa succederà, se ci sarai o meno. Speravo di esserci, ma so che sarebbe potuto succedere di tutto.

E hai finito Ghost Town il giorno dell’uscita del disco?
Sì, proprio il giorno stesso.

Con un album che sarebbe uscito poco dopo, eri nervosa?
Più tipo: “Ok, dobbiamo davvero chiuderla oggi”. Per riuscirci devi mettere da parte i tuoi nervi.

E com’è Kanye, in quelle occasioni?

È davvero molto calmo. Non sembrava assolutamente che il disco sarebbe dovuto uscire poche ore dopo. Kanye dice cose tipo, “Ok, devi cambiare questo e poi quest’altro”. Mike Dean (producer del disco, ndt) entra in studio, si incazza e lui lo calma, gli dice che va tutto bene.

Il tuo verso è stato uno dei più ripresi dopo l’uscita del disco. Pensi che sia un momento importante per te?
Ogni cosa che faccio in questo mondo è un momento importante, per me.


Cosa farai dopo questo?
Devi continuare a lavorare, a produrre, vivere al massimo il tuo momento. È semplicemente lavoro e devi porti degli obiettivi da raggiungere. Sto per pubblicare un mio progetto. Sarà molto figo. Ho imparato molto da chi avevo intorno a me, e credo che diventerò migliore nel fare quello che faccio.