Home Musica

New Music Friday, le scelte di Rolling – 27 marzo 2020

Il ritorno a sorpresa di Bob Dylan e quello dei Bright Eyes, 'Gigaton' dei Pearl Jam e il nuovo album di Waxahatchee: tutte le uscite da non perdere secondo la redazione di Rolling Stone

Questo venerdì, l’ultimo del nostro assurdo marzo in isolamento, verrà ricordato soprattutto per il ritorno a sorpresa di Bob Dylan, che otto anni dopo Tempest torna con un singolo di 17 minuti dedicato all’omicidio di John F. Kennedy. Ma il ritorno del cantautore è solo l’inizio: anche questa settimana, infatti, sono diverse le uscite da tenere in considerazione. Ci sono i Pearl Jam con Gigaton, il nuovo Saint Cloud di Waxahatchee, i Bright Eyes, gli strumentali dei Nine Inch Nails, gli album di Dua Lipa e Nicolas Jaar, l’EP dei Dirty Projectors, senza dimenticare i singoli di Rosalía, Mark Lanegan e Major Lazer. Per gli italiani, invece, nuove canzoni di Ghemon, Dani Faiv e Dolcenera, e l’album di Bruno Belissimo. Come sempre, qui sotto le scelte della redazione di Rolling Stone.

Bob Dylan – Murder Most Foul

A sorpresa, otto anni dopo l’ultimo Tempest, Bob Dylan ha pubblicato una nuova canzone. Si intitola Murder Most Foul, dura 17 minuti e parla dell’omicidio del Presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy avvenuto nel 1963. “Sono grato ai miei fan e follower per il supporto e la fedeltà dimostrata negli anni”, ha detto Dylan in un comunicato, “state al sicuro e Dio vi benedica”. Il brano è colmo di riferimenti alla cultura pop degli anni ’60, e non solo: i Beatles, The Twilight Zone, Nat King Cole, gli Who, Woodstock e Altamont.

Pearl Jam – Gigaton

«La regola era: niente regole», ha detto il produttore Josh Evans delle session di Gigaton, l’ultimo album dei Pearl Jam. «Il punto non era raggiungere un certo risultato. Contava il processo». “Il processo”, questa volta, prevedeva esperimenti, strumenti scambiati e registrazioni casalinghe, per un album – il primo da quando Trump è presidente – che mescola rabbia e angoscia con un pizzico di dolcezza e qualche lampo di speranza. Qui la nostra recensione.

Waxahatchee – Saint Cloud

Waxahatchee, progetto di Katie Crutchfield, torna con Saint Cloud, un album contemplativo scritto dopo che la cantautrice ha smesso di bere. Dopo il debutto lo-fi, i suoni acquatici di Cerulean Salt, l’elettronica di Ivy Tripp e la rabbia grunge di Out in the Storm, Saint Cloud è un album soleggiato, decisamente influenzato dai suoni della tradizione musicale del sud degli Stati Uniti. È un disco semplice, onesto, che parla del tempo che passa e di come si fa a guardare sempre avanti.

Bright Eyes – Persona Non Grata

“Sono tempi strani, ma non siete soli”, dicono i Bright Eyes nel comunicato di lancio di Persona Non Grata, il primo singolo del gruppo dopo nove anni di assenza. “Pubblicheremo un album nel 2020, non importa cosa sta succedendo. È stato difficile scegliere quale canzone condividere per prima, perché sono tutte diverse, ma questa sembrava un buon inizio”. È un brano malinconico, intimo e immediato, che dipinge un paesaggio distopico e solitario.

Le altre uscite

Internazionali

Skepta, Chip, Young Adz – Insomnia
Knxwledge – 1988
Nine Inch Nails – Ghosts IV: Locusts / Ghosts V: Together
Dua Lipa – Future Nostalgia
Partynextdoor – Partymobile
Nicolas Jaar – Cenizas
The Orb – Abolition of the Royal Familia
Dirty Projectors – Windows Open
Brian Fallon – Local Honey
Lilly Hiatt – Walking Proof
Lukas Nelson and the Promise of the Real – Naked Garden
Jim Lauderdale – When Carolina Comes Home Again
Jessie Reyez – Before Love Came to Kill Us
The Chats – High Risk Behavior
Clutch – Monsters, Machines, and Mythological Beasts
Vanessa Carlton – Love Is an Art
Ane Brun – Trust (singolo)
OneRepublic – Better Days (singolo)
The Dream Syndicate – The Longing (singolo)
Jackson Browne – A Little Soon to Say (singolo)
Mark Lanegan – Bleed All Over (singolo)
Rosalía – Dolerme (singolo)
Major Lazer – Lay Your Head on Me (feat Marcus Mumford) (singolo)
Run the Jewels – Ooh LA LA (feat Greg Nice & DJ Premier) (singolo)
Bon Jovi – Unbroken (feat The Invictus Games Choir) (singolo)

Italiane

Bruno Belissimo – Tucker
Dani Faiv – In peggio (singolo)
Ghemon – Buona stella (singolo)
Dolcenera – Wannabe (feat Laïoung) (singolo)
L’Avvocato dei Santi – Niente da perdere (singolo)
Philip – Dalla zona (singolo)
Marracash – SPORT + muscoli (RMX) (feat Lazza, Paky, Luchè e Taxi B) (singolo)