Home Musica

New Music Friday, le scelte di Rolling – 25 ottobre 2019

La svolta gospel di Kanye West, il freak show di Josh Homme, il nuovo singolo dei 1975 e tutte le uscite da non perdere secondo la redazione di Rolling Stone

Quest’ultimo venerdì di ottobre sarà anche il più ricco del mese, con una tonnellata di album in uscita che accontenteranno anche i più esigenti. Innanzitutto i classici: Vasco Rossi, fresco dell’annuncio del “suo” festival a Imola, con il singolo Se ti potessi dire; Colorado, il nuovo album di Neil Young con i Crazy Horse dopo Psychedelic Pill; i ritorni di Ringo Starr e Van Morrison; la colonna sonora del film di Bruce Springsteen. Poi l’atteso Jesus is King, con annessa svolta gospel, di Kanye West, il rock delle Desert Sessions di Josh Homme e il nuovo singolo dei 1975, il dream pop dei Cigarettes After Sex, gli esperimenti di Ariel Pink, Sunn O))) e Swans, e il nuovo singolo dell’imprevedibile Achille Lauro. Se non sapete come orientarvi in questo mare di uscite, qui sotto le scelte della redazione di Rolling Stone.

Neil Young – Colorado

A sette anni di distanza da Psychedelic Pill, Neil Young torna con i Crazy Horse – la band che l’ha accompagnato per decenni, questa volta con Nils Lofgren al posto del “pensionato” Frank “Poncho” Sampredo – per Colorado, album registrato dal vivo in studio di registrazione e composto da “dieci nuove canzoni dai 3 ai 13 minuti”, come ha detto il cantautore tramite il suo sito. Noi l’abbiamo ascoltato in anteprima, e possiamo dirvi che l’album ha poco a che vedere con le ultime avventure con i Promise of the Real, tra cavalcate semi-improvvisate di decine di minuti, grandi ritornelli armonizzati e ballate commoventi.

The 1975 – Frail State of Mind

Frail State of Mind è il nuovo estratto dal prossimo album dei 1975, Notes on a Conditional Form, uno dei dischi più attesi del prossimo anno. Dopo il successo dei primi tre LP, e le aperture ai tour di Rolling Stones e Muse, i britannici si preparano al grande salto. Il singolo, ha spiegato Matt Healy, parla del nostro rapporto con la morte: “Viviamo le nostre vite ogni giorno consapevoli del fatto che moriremo tutti, ma facciamo finta che non sia così”, ha detto il frontman. Nonostante le tematiche piuttosto cupe, il brano è una hit, e non vediamo l’ora di sentirla a marzo durante l’unica data italiana della band.

Desert Sessions – Vol. 11 & 12

Josh Homme, frontman e chitarrista dei Queens of the Stone Age, ha invitato musicisti e amici nel suo studio costruito nel bel mezzo del deserto, nel nulla più assoluto, per registrare il nuovo capitolo del suo progetto parallelo: le Desert Sessions. Ascoltando l’album – trovate qui la nostra recensione – è impossibile non pensare che il deserto sia il posto giusto per liberarsi di preconcetti e corazze e, naturalmente, per registrare un disco rock come si faceva una volta, senza team di produttori e aiutini digitali. Il risultato è un album di “appena” 32 minuti, con alcune performance che non dimenticherete facilmente.

Bruce Springsteen – Western Stars, Songs From the Film

“Sapevo che Western Stars non avrebbe avuto un tour, quindi ho cercato di trovare un modo nuovo per portarvi della musica”, ha detto il Boss della versione cinematografica del suo ultimo album in studio, il primo dopo cinque anni di attesa. Il film – trovate qui la recensione – presenta versioni alternative di tutte le 13 canzoni dell’album, suonate insieme alla moglie Patti Scialfa, un’orchestra di 30 elementi e parte della sua band in un’atmosfera intima, e raccolte nella colonna sonora in uscita oggi. La tracklist corrisponde perfettamente a quella del disco in studio, con l’aggiunta in coda della cover di Rhinestone Cowboy, canzone portata al successo negli anni ’70 da Glen Campbell. Western Stars, Songs From the Film è un ascolto fondamentale per completare l’esperienza d’ascolto dell’ultima opera di Springsteen.

Kanye West – Jesus Is King

Dopo un’infinità di anticipazioni, annunci, smentite, eventi di lancio e post social di Kim Kardashian, pare che sia finalmente arrivato il momento di ascoltare Jesus Is King, il nuovo atteso album di Kanye West. Durante l’evento di presentazione Kanye ha elencato le influenze del nuovo album, ispirato al gospel – già al centro dei concerti del Sunday Service – e “ripulito” da ogni tipo di volgarità. Il trailer del film che accompagnerà l’album, diretto da Nick Knight, è tanto semplice quanto potente: una scalinata verso la luce e un coro. Staremo a vedere se il disco sarà all’altezza.

Vasco Rossi – Se ti potessi dire

Se ti potessi dire, il nuovo singolo di Vasco Rossi, ha una storia turbolenta. Annunciato per la prima volta un decennio fa, il brano è rimasto “nascosto” per anni, finché, pochi giorni fa, Vasco non ha pubblicato un breve video-trailer – in cui si sente una ritmica di chitarra acustica e un accenno di voce – sul suo profilo Instagram, scrivendo che questa sarebbe stata la sua “nuova ultima canzone”. È probabile che Se ti potessi dire finisca nelle scalette dei concerti estivi annunciati nelle ultime ore.

Achille Lauro – 1990

Achille Lauro continua il suo percorso “storiografico” tra i generi musicali: dopo il rock di 1969 è il turno della dance, al centro del suo prossimo album 1990. “I generi musicali sono solo gabbiette per topi. Pop, punk, rock, grunge, musica contemporanea. Sono un’unica cosa. Sto tornando con un’anima intima, malinconica, che è parte della vita. Sto prendendo i ricordi di quando ero bambino, che sono la parte migliore di noi, quella che forse tutti nascondono. Quel dolce rimpianto che ci lega profondamente”, ha scritto Lauro in una lettera inviata alla stampa. Oggi esce il primo singolo, la title track, a quanto pare ispirato ai La Bouche.

Le altre uscite:

Internazionali

Ringo Starr – What’s My Name
Swans – Leaving Meaning
Cigarettes After Sex – Cry
Stereophonics – Kind
Ariel Pink – Oddities Sodomies Vol.2
Anna Meredith – FIBS
Sunn O))) – Life Metal
James Blunt – Once Upon a Mind
Rex Orange County – Pony
Lankum – The Livelong Day
Black Marble – Bigger Than Life
Bruce Soord – All This Will Be Yours

Coldplay – Orphans, Arabesque (singolo)
Rufus Wainwright – Trouble in Paradise (singolo)
Leonard Cohen – Happens to the Heart (singolo)
St. Vincent – Slow Disco (EOD Remix) (singolo)
Mumford & Sons – Blind Leading the Blind (singolo)
The Doors – Wishful Sinful (Doors Only Mix) (singolo)
Major Lazer & Khalid – Trigger (singolo)

Italiane

Lucio Dalla – Lucio Dalla, Legacy Edition
Willie Peyote – Iodegradabile
Gazzelle – Post Punk
Fabri Fibra – Il tempo vola (2002-2020)
Young Signorino – L’epd’amore
Emma – Fortuna
Enzo Dong – Dio perdona io no
Marco Mengoni – Atlantico/On Tour

Dark Polo Gang & Tony Effe – Bassotto (singolo)
Danti – Tu e D’io (feat Nina Zilli e J-Ax) (singolo)
Lucio Corsi – Cosa faremo da grandi? (singolo)

Leggi anche