Home Musica

New Music Friday, le scelte di Rolling – 22 novembre 2019

L'album postumo di Cohen, la fuga spaziale di Beck, il doppio dei Coldplay, il live nei teatri di Manuel Agnelli, i nuovi singoli di Who, U2, Calibro 35. Le uscite da non perdere secondo la redazione di Rolling Stone

Se la scorsa settimana ci siamo un po’ lamentati per la carenza di uscite, questo venerdì la situazione si è ribaltata. Innanzitutto i grandi nomi, sia internazionali – l’album postumo di Leonard Cohen, le fughe spaziali di Beck e i nuovi singoli di Who, U2 e Paul McCartney – sia italiani, con l’edizione speciale di Microchip emozionale dei Subsonica, Mina & Fossati e Accetto miracoli di Tiziano Ferro. Poi il ritorno degli Animal Collective dal vivo e dei No-Man, gli esperimenti orchestrali di Devonté Hynes e i singoli di Giovanni Truppi (con Calcutta), Capo Plaza, U2, Anderson .Paak e Calibro 35. Come sempre, qui sotto trovate le scelte della redazione di Rolling Stone.

Leonard Cohen – Thanks for the Dance

C’è un passaggio, nella title track del disco postumo di Leonard Cohen – a quanto pare l’ultima raccolta di inediti –, che fa capire meglio di ogni altra cosa che significa ascoltare il nuovo album. “Grazie per il ballo”, dice Cohen con la grazia di sempre. “È stato un inferno, è stato grandioso, è stato divertente. Grazie per tutti i balli”. Thanks for the Dance è il disco in cui Leonard Cohen svanisce lentamente, una meditazione sul dolore e sull’accettazione della morte. Non perdetelo.

Beck – Hyperspace

Hyperspace, il nuovo album di Beck, è una galleria di ritratti di personaggi in fuga dai propri drammi esistenziali: qualcuno lo fa con la droga, qualcun altro con la religione o i soldi. Per Beck, invece, ogni dolore si supera con la musica: in questo caso, con un collage postmoderno sia futurista che nostalgico del passato, ispirato a un vecchio videogioco di Atari, Asteroids.

Coldplay – Everyday Life

Dopo la sbronza iperpop di A Head Full of Dreams, i Coldplay tornano con un disco ambizioso, esagerato nella durata e molto impegnato nelle tematiche. Presentato con due concerti in diretta YouTube dalla Giordania, Everyday Life è un concept diviso in due parti, “Sunrise” e “Sunset”, è un disco “politico” in senso ampio: l’ambientalismo, la guerra, la solitudine, tutti questi temi si intrecciano in canzoni ricche di spunti musicali interessanti, dal gospel di Broken ai fiati di Arabesque.

Calibro 35 – Stan Lee (feat. Illa J)

Dopo le orchestrazioni di Decade e l’esperimento cosmic soul con la cantante Elisa Zoot, i Calibro 35 hanno detto di aver “finito il viaggio” e di voler iniziare una nuova fase della loro carriera. Momentum, il nuovo album del gruppo, è stato scritto per “raccontare l’attualità e andare oltre”. Stan Lee, il primo singolo estratto, dimostra quanto la band si sia calata nella contemporaneità: scritto con la collaborazione del rapper e produttore Illa J (fratello del grande J Dilla), Stan Lee tiene insieme il funk acido alla Roy Ayers con le classiche atmosfere anni ’70 dei Calibro, ed è un esperimento più che riuscito.

Manuel Agnelli – An Evening With

In occasione del tour solista nei teatri, Manuel Agnelli ha pubblicato (a sorpresa) l’album An Evening with Manuel Agnelli, testimonianza dei concerti suonati con Rodrigo D’Erasmo con cui ha messo in mostra tanto la sua musica quanto le sue esperienze e influenze letterarie. L’album raccoglie alcune versioni rivisitate delle canzoni degli Afterhours e cover. Se avete intenzione di andare a teatro a vedere lo spettacolo, ascoltare il disco è il modo giusto per ingannare l’attesa.

Le altre uscite

Internazionali

Animal Collective – Ballet Slippers
William Patrick Corgan – Cotillons
Artisti Vari – Come On Up to the House: Women Sings Waits
Omar Souleyman – Shlon
No-Man – Love You to Bits
Lindemann – F&M
Anne Müller – Heliopause
Maija Sofia – Bath Time
Health & Beauty – Shame Engine / Blood Pleasure
Pluralone – To Be One with You
Luke Lalonde – The Perpetual Optimist
Trippie Redd – A Love Letter to You 4
Laibach – Party Songs EP
Ben Frost – Catastrophic Deliquescence (Music from Fortitude 2015-2018)
Ben Frost – Dark: Cycle 1 & Cycle 2
Devonté Hynes – Queen & Slim (Original Motion Picture Score)
Robbie Williams – The Christmas Present
Lil Peep – Everybody’s Everything
Jimi Hendrix – Songs for the Groovy Children
Labrinth – Imagination & The Misfit Kid

Paul McCartney – Home Tonight / In A Hurry (singolo)
The Who – I Don’t Wanna Get Wise (singolo)
U2 – Ahimsa (singolo)
Marilyn Manson – The End (singolo)
Lenny Kravitz – Here to Love (#FightRacism) (singolo)
Haim – Hallelujah (singolo)
Mark Ronson and Anderson .Paak – Then There Were Two (singolo)
Stormzy – Own It (feat. Ed Sheeran & Burna Boy) (singolo)
Xenia Rubinos – Diosa vs Bugeisha (singolo)
Alicia Keys – Time Machine (singolo)
Lera Lynn – What’s Love Got to Do With It (singolo)
XXXTentacion – bad vibes forever (singolo)
Partynextdoor – Loyal feat Drake (singolo)

Italiane

Subsonica – Microchip temporale
Mina Fossati – Mina Fossati
Tiziano Ferro – Accetto miracoli
Davide Van De Sfroos – Quanti nocc

Giovanni Truppi – Mia feat. Calcutta (singolo)
Capo Plaza – Ho fatto strada (singolo)
Tormento & Tiromancino – Per quel che ne so (singolo)
Birthh – Yello / Concrete (singolo)
Mondo Marcio – OH GOD (singolo)

Leggi anche