Home Musica

New Music Friday, le scelte di Rolling – 19 giugno 2020


Il primo disco di inediti di Bob Dylan in otto anni, l’album perduto di Neil Young e il folk d’autore di Phoebe Bridgers: le uscite da non perdere secondo la redazione di Rolling Stone

Neil Young

Foto Rob Crandall / Alamy / IPA

È il venerdì dei cantautori: Bob Dylan torna dopo otto anni con un disco di inediti, Neil Young pubblica l’album perduto Homegrown e Phoebe Bridgers cerca di replicare il successo dell’esordio Stranger in the Alps. Poi nuovi singoli di Arca, Alicia Keys, Noname e Khruangbin, il disco di Ernia – ce ne parla qui – e una canzone di Achille Lauro. Ecco le uscite discografiche più attese della settimana.

Bob Dylan – Rough and Rowdy Ways


“In Rough and Rowdy Ways, Dylan contempla la materia stessa di cui è fatta la sua musica: storie e storia soprattutto, vicende individuali e collettive, immagini potenti, persone reali e personaggi immaginari d’ogni epoca”, vi abbiamo raccontato del nuovo album del cantautore, la prima raccolta di inediti da circa otto anni. È un disco crudo, essenziale e commovente, ricco di autoritratti, citazioni e canzoni d’amore per la storia.

Phoebe Bridgers – Punisher


A un ascolto distratto, il secondo album di Phoebe Bridgers sembra assomigliare molto al primo: anche Punisher è pieno di canzoni folk minimali, storie d’amore fallite e riflessioni sulla morte, ma rispetto a Stranger in the Alps le melodie sono più studiate e gli arrangiamenti ricchi di sorprese. Phoebe Bridgers ha affinato la sua scrittura ed è sempre più sicura del suo talento, e il suo nuovo album è pieno di belle canzoni. La nostra recensione.

Neil Young – Homegrown


Quarantacinque anni fa, Neil Young ha invitato un po’ di amici al Chateau Marmont di Los Angeles per fargli ascoltare nuova musica. Aveva registrato due dischi, e non riusciva a decidere quale fosse quello giusto da pubblicare: Tonight’s the Night, album straziante sulla morte e la fine dei sogni degli anni ’60, e Homegrown, un disco folk che ricordava le atmosfere di Harvest, ma con testi più cupi. Quarantacinque anni dopo, quel disco è finalmente uscito, e sembra parlare al presente. Ve l’abbiamo raccontato qui.

Le altre uscite

Internazionali

Don Bryant – You Make Me Feel
John Legend – Bigger Love
Tejana Taylor – The Album
Jockstrap – Wicked City
Wire – 10:20
Nic Cester – Live Across Europe
Lamb of God – Lamb of God
The Lazy Eyes – EP1
Roy Ayers, Ali Shaheed Muhammad, Adrian Young – Jazz Is Dead 002
Alicia Keys – Perfect Way to Die (singolo)
Arca – Mequetrefe (singolo)
Idles – Ground (singolo)
Ashnikko – Cry (feat. Grimes) (singolo)
Khruangbin – Pelota (singolo)
Noname – Song 33 (singolo)
Soccer Mommy, Gentle Dom, MGMT – circle the drain (singolo)
Victoria Monét, Khalid – Experience (singolo)

Italiane

Ernia – Gemelli
Gianni Maroccolo – Alone, Vol. 4
Achille Lauro – Bam Bam Twist (singolo)
Paky, Shiva, Kermit – In piazza (singolo)
Vipra – Bene dai (singolo)
Sonny and the Stork – A Scanner Darkly (singolo)

Leggi anche