Home Musica

New Music Friday, le scelte di Rolling – 15 maggio 2020


Il diario della quarantena di Charli XCX, il singolo di Mahmood e Massimo Pericolo, le piccole storie dei Magnetic Fields e il soul di Moses Sumney: le uscite da non perdere secondo la redazione di Rolling Stone

Mahmood. Foto dal profilo Facebook ufficiale

Mahmood

Pop futurista, grandi canzoni folk, una voce indimenticabile e una nuova strada per lo street pop italiano: questo venerdì è uscita davvero tantissima musica. Innanzitutto i nuovi album di Moses Sumney, Perfume Genius, Jason Isbell, Kamasi Washington, Future e Sleaford Mods; poi il disco-diario della quarantena di Charli XCX, la collezione di “short stories” musicali dei Magnetic Fields e i singoli di Neil Young, Norah Jones e 1975. Per gli italiani, invece, c’è Moonlight popolare di Mahmood e Massimo Pericolo, la canzone per Milano di Eugenio Finardi, poi Don Joe e Fedez. Come sempre, qui sotto le scelte della redazione di Rolling Stone.

Charli XCX – How I’m Feeling Now


Il quarto album in studio di Charli XCX si intitola How I’m Feeling Now ed è un disco-diario ispirato all’isolamento durante l’emergenza coronavirus. La popstar l’ha scritto aprendo le porte del suo studio al suo pubblico, che ha collaborato attivamente alla produzione: «La natura di questo disco è indicativa di quest’epoca, userò solo gli strumenti che ho a portata di mano per creare la musica, l’artwork, i video e tutto il resto», ha detto Charli. Il risultato è una raccolta di piccole storie da quarantena, tutte raccontate attraverso il filtro pop futurista tipico della cantante.

The Magnetic Fields – Quickies


Ventotto tracce, tutte di appena un paio di minuti. Quickies, il nuovo album dei Magnetic Fields, è un esercizio di scrittura minima, una collezione di canzoni minuscole e suonate con una strumentazione essenziale. «Ho letto un sacco di romanzi brevi e raccolte di racconti, e mi sono divertito con 101 Two-Letter Words, il libro di poesie basato sulle parole più brevi da usare a Scarabeo», ha detto Stephin Merritt. «Ho iniziato anche ad ascoltare musica barocca francese, dove c’è molto clavicembalo. Così ho iniziato a pensare a uno strumento alla volta, che suona un minuto e poi si ferma, e a testi lunghi un paio di strofe». È la risposta indie a Whack World di Tierra Whack.

Moses Sumney – græ part 2 


A quasi tre mesi di distanza dalla uscita della prima, Moses Sumney pubblica la seconda parte di græ, il suo secondo album dedicato all’isolamento e «all’esplorazione di tutto ciò che è indefinibile e inclassificabile». Otto nuove canzoni, tutte più centrate sulla voce di Sumney e con arrangiamenti più scarni e meno stratificati, che chiudono con atmosfere sognanti il discorso aperto a febbraio e un doppio disco che tiene insieme folk, jazz, soul ed esperimenti elettronici.

Jason Isbell and the 400 Unit – Reunion
s

«Ci sono molti fantasmi in questo album. A volte le canzoni parlano dei fantasmi di chi non c’è più, altre di chi ero io in passato, il fantasma di me stesso», ha detto Jason Isbell di Reunions. È un disco cupo, pieno di storie e grandi canzoni folk. «Mi sono ritrovato a scrivere le canzoni che avrei voluto scrivere 15 anni fa», ha spiegato Isbell. «Ma all’epoca non avevo scritto abbastanza per sapere come fare. Ora ci riesco, e mi soddisfa molto. In un certo senso, il disco è una “reunion” anche con il me stesso di allora».

Mahmood & Massimo Pericolo – Moonlight popolare


Moonlight popolare, il primo singolo nato dalla collaborazione tra Mahmood e Massimo Pericolo, è una lezione su come potrebbe e dovrebbe suonare lo street pop italiano. È un incontro perfetto tra il pop raffinato e barocco di Mahmood con lo stile grezzo e senza compromessi del rapper, e riesce a funzionare senza mancare di rispetto a nessuno dei due mondi.

Le altre uscite

Internazionali

Perfume Genius – Set My Heart on Fire Immediatly
Kamasi Washington – Becoming
Sleaford Mods – All That Glue
Future – High Off Life
Josey Rebelle – Josey In Space
Nick Hakim – WILL THIS MAKE ME GOOD
Einstürzende Neubauten – ALLES IN ALLEM
Sparks – A Steady Drip, Drip, Drip
Kaitlyn Aurelia Smith – The Mosaic of Transformation
Thao & the Get Down Stay Down – Temple
Rose City Band – Summerlong
Sharon Van Etten, Josh Homme – (What’s So Funny ‘Bout) Peace, Love and Understanding? (singolo)
Neil Young – Try (singolo)
Norah Jones – Were You Watching? (singolo)
Tim Burgess – Laurie (singolo)
The 1975 – Guys (singolo)
Grezy Daze – Soul Song (singolo)
Katy Perry – Daisies (singolo)
Biffy Clyro – Tiny Indoor Fireworks (singolo)
Alison Mosshart – It Ain’t Water (singolo)
Asaf Avidan – Lost Horse (singolo)
Dion – I Got Nothin’ (singolo)
Chuck Prophet – Willie and Nilli (singolo)
Trippie Redd – Excitement (singolo)

Italiane

Ariete – Spazio
Eugenio Finardi – Milano chiama (singolo)
Don Joe, Madame, Dani Faiv – SPACCATO (singolo)
Fedez – Problemi con tutti (Giuda) (singolo)
Inoki – Nomade (singolo)
Ornella Vanoni, Paolo Fresu, Rita Marcotulli – Domani è un altro giorno (singolo)

Leggi anche