Marlene Kuntz, ancora in viaggio col laboratorio Karma Clima: il video-racconto | Rolling Stone Italia
Home Musica

Marlene Kuntz, ancora in viaggio col laboratorio Karma Clima: il video-racconto

Le session itineranti del nuovo disco di «elettronica suonata» della band sono arrivate a Piozzo e Paraloup. Ecco com’è andata, tra partite a bocce, racconti sulla Resistenza e molto altro

Foto: Michele Piazza

Il nuovo album dei Marlene Kuntz è sempre più vicino e sarà musicalmente diverso dai precedenti dieci lavori in studio. È infatti l’elettronica suonata, come la definiscono i Marlene stessi, a trainare i pezzi: in fase di composizione e arrangiamento, ci sono stati prima i sintetizzatori e il pianoforte, e poi sono arrivate le chitarre, preservando e lasciando comunque intatta l’identità della band.

«Siamo sempre noi stessi», ci ha assicurato Godano durante il nostro incontro a Piozzo, una delle tre residenze di Karma Clima, progetto a tappe durante il quale i Marlene Kuntz hanno lavorato al loro undicesimo disco, atteso in primavera.

Dopo i primi quindici giorni trascorsi a Ostana a novembre 2021, il mese successivo siamo stati in compagnia dei Marlene anche a Piozzo e Paraloup, gli altri due piccoli borghi della provincia di Cuneo che hanno ospitato il gruppo impegnato a scrivere e registrare l’album, dialogando faccia a faccia con i fan e scambiando input creativi ed emozionali con le comunità locali.

Il fotografo e videomaker Michele Piazza ha vissuto in prima persona questa esperienza, condividendo con i Marlene Kuntz ogni momento di Karma Clima. Sono riprese da lui tutte le immagini del video-racconto di Rolling Stone, media partner del progetto.

Dopo il breve documentario su Ostana pubblicato lo scorso novembre, godiamoci ora questo secondo video dedicato ai giorni trascorsi a Piozzo e Paraloup, qualcosa di più di un semplice dietro le quinte del nuovo album dei Marlene. Infatti, siamo certi non li abbiate mai visti giocare a bocce: Karma Clima è partite a petanque, racconti sulla Resistenza e tanto altro.

Ma prima di tutto c’è la musica. Sempre in viaggio, in questi giorni di pieno inverno i Marlene sono a Budapest per registrare gli archi, arrangiamenti orchestrali che renderanno ancora più affascinanti le canzoni del loro prossimo disco. Non vediamo l’ora di ascoltarlo, nell’attesa: buona visione.

Altre notizie su:  Marlene Kuntz Karma Clima