L'incredibile capodanno polacco con il falso Bocelli | Rolling Stone Italia
Home Musica

L’incredibile capodanno polacco con il falso Bocelli

Girava la voce che il tenore sarebbe stato ospite dello show televisivo del 31 dicembre, con tanto di arrivo spettacolare in elicottero. Alla fine s'è presentato un concorrente di 'Tale e quale show'

Sui giornali polacchi la notizia è girata parecchio: Andrea Bocelli era uno degli ospiti più attesi di uno show televisivo andato in onda lo scorso 31 dicembre per il capodanno polacco, ma a sua insaputa. Proprio così, qui da noi non se ne è parlato, ma pare proprio che nell’ultima settimana dell’anno appena terminato il nome del tenore italiano – una celebrità in tutto il mondo – sia finito al centro di alcuni rumors relativi a una sua partecipazione al Sylwestrowa Moc Przebojów 2020, sul canale privato Polsat. Peccato che poi sul palco non si sia presentato lui, ma un suo sosia: sorpresina d’inizio 2021 che ha anche fatto arrabbiare alcuni fan messisi davanti al piccolo schermo apposta per sentirlo cantare.

La storia è piuttosto divertente. In sostanza mai come quest’anno, a causa della pandemia, l’interesse attorno ai programmi televisivi pensati per San Silvestro è stato alto. O perlomeno – stando a quanto riportato dai media locali – questo è quel che è accaduto in Polonia, dove dopo un periodo di allentamento delle misure restrittive legate all’emergenza sanitaria, il 28 dicembre è scattata una quarantena più severa in tutto il Paese e con una regola ad hoc per la notte di capodanno: vietato spostarsi tra le 19 e le 6. Come dire: coprifuoco.

Il televisore era, dunque, destinato a diventare compagno di brindisi di molte persone e famiglie costrette sul divano ed è così che dopo Natale hanno cominciato a rincorrersi voci su ciò che avrebbero proposto i diversi canali polacchi la sera del 31 dicembre. Voci tra le quali una, in particolare, ha attirato l’attenzione: quella sullo spettacolo dal vivo organizzato da Polsat, sorta di Canale 5 polacco, spettacolo che avrebbe accolto sul palco una grande star. E come si spiega in questo articolo pubblicato nella tarda mattinata del 31, non una star qualsiasi, ma una star internazionale e molto, molto amata in Polonia: Andrea Bocelli. Questo almeno è quanto “anticipato dal portale Pudelek”, scrive l’autrice del pezzo: un “informatore” ha scoperto “un segreto”, ossia che Bocelli approderà a Varsavia in elicottero direttamente da Milano e che l’atterraggio avverrà nientemeno che sul tetto del grattacielo dove hanno sede gli studi Polsat, “salvo condizioni meteorologiche difficili”. E in effetti – abbiamo verificato – la news era comparsa un’ora prima su Pudelek, con indicata come fonte “un dipendente Polsat”.

Ad ogni modo, l’hype sale e tantissima gente la sera del 31 dicembre è davanti alla tv in attesa di godersi la voce di Bocelli. Invece sorpresa: poco prima di mezzanotte il conduttore di Sylwestrowa Moc Przebojów 2020 annuncia l’arrivo sul palco della cantante lirica Małgorzata Walewska e di uno special guest. Non dice nessun nome, parla solo di «un ospite speciale».

Partono le note del brano bocelliano per antonomasia, Con te partirò, la Walewska lo intona e dopo poco ecco entrare in scena una figura. Ma non Bocelli, bensì Czadoman travestito da Bocelli. E chi sarebbe costui? Si tratta di un cantante polacco con qualche successo (pop-dance commerciale) alle spalle e un canale YouTube da quasi 290 mila iscritti, che ha vinto l’ultima edizione della versione polacca del talent Tu cara me suena, il nostro Tale e quale show.

Risultato: sul web i polacchi si dividono tra chi insulta gli autori della trasmissione, chi afferma di sentirsi preso in giro, chi ci ride su e chi confida di avere comunque apprezzato la performance. Fatto sta che oltre 5 milioni di persone hanno trascorso il capodanno guardando lo spettacolo messo in piedi dal canale televisivo Polsat, due milioni in più rispetto a un anno fa. Se poi sia stato lo stesso canale a spargere la voce su Bocelli per attirare spettatori e battere la concorrenza non si sa, certo non sono in pochi a sospettarlo.

Altre notizie su:  Andrea Bocelli