La strana storia del brano diventato virale grazie a una disastrosa playlist per il sesso | Rolling Stone Italia
Home Musica

La strana storia del brano diventato virale grazie a una disastrosa playlist per il sesso

'Cbat' di Hudson Mohawke, con il suo ritmo sincopato e i suoi squittii digitali, non è la canzone che ci aspetteremo di sentire durante un rapporto

Hudson Mohawke durante uno show a Londra

Foto: Brigitte Engl/Redferns

Ci sono parecchi modi per diventare virali con la propria musica al giorno d’oggi. Però forse il modo in cui è diventata virale Cbat di Hudson Mohawke è abbastanza particolare. E sì, c’entra una playlist per fare sesso. Per davvero. Ma facciamo ordine.

Una settimana fa, su Reddit, un giovane utente chiamato TylerLife si è sfogato della propria vita sessuale. Fin qui tutto nella norma. Il thread del ragazzo, aperto nella sotto-categoria TIFU (Today, I fucked up, ovvero oggi ho fatto una cazzata), è però diventato molto presto virale, aiutato anche da un titolo di per sé molto particolare: La mia ragazza (20anni) da due anni mi ha detto che la musica che io (25 anni) metto mentre facciamo sesso è strana e le fa passare la voglia.

Il contenuto del thread, di per sé, non è che un tenerissimo racconto intimo spiattellato ingenuamente in rete alla ricerca di risposte e comprensione. «Quando ho iniziato ad aver rapporti sessuali ho fatto delle ricerche per migliorarmi», scrive l’utente, «ero un po’ rigido e non avevo idea di quello che stessi facendo. Online ho però letto che mettere della musica e seguire il ritmo poteva aiutarmi a migliorare le mie performance. Così ho iniziato a scegliere canzoni adatte per creare una playlist in cui sentirmi a mio agio».

E fin qui, tutto molto americano, molto American Pie. Il problema però sorge quando, dopo due anni di relazione, la ragazza del buon TylerLife gli comunica che non è una gran fan di un particolare brano inserito in playlist. Non solo la ragazza odia il brano, ma addirittura le fa passare la voglia. Sconcertato da questa rivelazione, il giovane ragazzo sceglie l’internet per farsi alcune domande: «Non ho capito perché ci ha messo due anni a dirmi che odia quel brano, è una canzone adatta per far l’amore, ha un bel ritmo.[…] Ho messo questa traccia tutte le volte che abbiamo fatto sesso.[…] E così ho fatto con tutte le mie precedenti partner, possibile che nessuna si sia mai lamentata? Forse è una cosa che dà fastidio solo a lei?».

Il post, che ha superato i 5mila commenti e fatto più di 130mila click, è diventato subito virale su Tik Tok dove in meno di una settimana l’hashtag #cbat ha raggiunto le 245 milioni di visualizzazioni mentre #hudsonmohawke ha superato i 50 milioni. Per capire il motivo per cui questo racconto e questo brano sono diventati virali, basta dare un ascolto a Cbat, traccia del 2011 dello sperimentale producer scozzese Hudson Mohawke. Con il suo ritmo sincopato e i suoi squittii digitali, Cbat non è esattamente la canzone che ci aspetteremo di sentire durante un rapporto. (ps. TylerLife è stato lasciato dopo che i genitori della ragazza hanno scoperto il post).

Naturalmente il primo a riderne – e di gusto – è stato Hudson Mohawke che, magicamente, si è ritrovato in cima alla classifica Viral 50 USA di Spotify con un brano pubblicato nel 2011. A tal proposito, in un suo post su Instagram, il producer ha scritto: «Questa è la linea temporale più stupida di sempre», provocando reazioni felicemente sconvolte di artisti come Flume, Disclosure, Sega Bodega.

Ma chi è Hudson Mohawke? Per chi pensasse che stiamo parlando di un signor nessun, niente di più sbagliato. Mohawke è un riconosciuto e rispettato producer sperimentale, capace di fondere hip-hop, IDM ed elettrica in modo unico e imprevedibile tanto che ad inizio carriera è stato messo sotto contratto dalla G.O.O.D. Music di Kanye West che l’ha voluto nel team creativo di uno dei suoi album più futuristici, Yeezus. Mohawke ha inoltre pubblicato quattro dischi (l’ultimo, Cry Sugar, solo qualche mese fa) e tre mixtape per Warp, l’iconica etichetta di musica elettronica inglese che negli anni ha pubblicato gente come Aphex Twin, Autechre, Boards of Canada e il nostro Lorenzo Senni. Mohawke ha prodotto brani per Drake, Pusha T, Lil Wayne, A$AP Rocky, oltre a pubblicare due dischi post-hip hop a nome TNGHT, in coppia con il producer canadese Lunice.

Altre notizie su:  hudson mohawke