Home Musica

La maratona di beneficenza di 16 ore che racconta la storia della musica nera in America

Da Alicia Keys ad Aretha Franklin, da Beyoncé a Little Richard e Kendrick Lamar: perché la cultura pop e l'identità americana devono tantissimo alla musica nera americana

Per più di 30 anni, la Jazz Foundation of America ha lavorato per tenere vivi il jazz, il blues e l’R&B fornendo assistenza ai musicisti in difficoltà: la fondazione, che è un no profit, si occupa di un sacco di cose che vanno dall’aiuto per trovare casa al fornire lavoro come insegnanti a centinaia di musiticisti, e ha anche sostenuto economicamente moltissimi artisti durante l’emergenza COVID-19.

Per raccogliere fondi per la Fondazione, il batterista Steve Jordan e il promoter Peter Shapiro hanno organizzato Red, White, Black & Blues, una rassegna di 16 ore che sarà un viaggio nella musica nera americana. Comincerà questa sabato alle 9 di mattina e manderà in onda performance di artisti come Alicia Keys, Aretha Franklin, B.B. King, Beyoncé, Bill Withers, Billie Holiday, Chance the Rapper, Little Richard, Kendrick Lamar, Sister Rosetta Tharpe e molti altri, per raccontare la storia della musica nera americana tramite registrazioni d’archivio. 

“Il jazz, il blues e il gospel sono forme d’arte afroamericane”, spiega Steve Jordan, batterista e direttore artistico della Jazz Foundation of America. “Sono le basi del rock & roll. Sono anche le fondamenta della cultura pop americana. La cultura pop americana si è rivelata la nostra principale esportazione. Il linguaggio universale della musica è innegabile, non si può fraintendere né fermare”.

L’evento manderà in onda anche video di Missy Elliot, Muddy Waters, Notorious B.I.G., Otis Redding, OutKast, Patti Labelle, Run D.M.C., Sade e molti altri, e non seguirà un ordine cronologico. Il promoter Peter Shapiro ospiterà lo streaming sul suo sito Fans.com, oltre a essere produttore esecutivo dell’evento. 

“Abbiamo pensato che il modo migliore per mostrare l’influenza che gli artisti neri hanno avuto sulla musica che definisce l’America e l’identità americana sia quello di mostrarla”, spiega Shapiro. “Quindi abbiamo messo insieme 16 ore di video, con alcune delle performance live più emozionanti da parte di artisti afroamericani negli ultimi 90 anni. È davvero una cosa potente da vedere e rende subito chiaro che la storia della musica pop in America è intrecciata con la storia della musica nera”.

Potete seguire la maratona qui.

Leggi anche