Home Musica Interviste Musica

Pinguini Tattici Nucleari: «Se vinciamo Sanremo ci facciamo un giorno di vacanza sul lago»

In gara con ‘Ringo Starr’, gli outsider del festival hanno già vinto il premio per la modestia. «Siamo nani sulle spalle di giganti come Piero Pelù»

Nella nostra videointervista, gli outsider del festival immaginano il podio ideale di Sanremo 2020: «Terzo: Piero Pelù. Siamo nani sulle spalle di giganti come lui. Secondo: Anastasio che ha un pezzo che spacca. E primi… noi». I loro sogni di vittoria sono piuttosto modesti: «Se dovessimo vincere mi farei un giorno di vacanza sul Lago d’Iseo», «Io una giornata alle terme di San Pellegrino», «Io una cena con gli amici ordinando una pizza fantasia».

I Pinguini Tattici Nucleari canteranno stasera Ringo Starr che non è solo il batterista dei Beatles, ma «chiunque nella vita non gode della luce dei riflettori, ma resta un passo di lato». Sono gli unici a portare un medley alla serata delle cover di giovedì. «Ci sembrava fico rendere omaggio all’intera storia del festival con più canzoni, ognuna rappresentativa dello Zeitgeist di un decennio».