Home Musica Interviste Musica

Le BABYMETAL: «Un giorno suoneremo coi Metallica»

Non sapevano nulla di metallo, ora sono una potenza. Due parole con il fenomeno più controverso del mondo metal. Suoneranno a giugno per la prima volta in Italia

Ad un primo sguardo sembra il solito progetto creato a tavolino per far soldi con poca sostanza, ma leggendo i numeri (10 singoli nella top 10, 25 milioni di visualizzazioni, sold-out a raffica) e sentendo la musica (Gimme Chocolate!! è una sciabolata sanguinaria rivestita da caramello) si capisce che le tre fanciulle sono pronte per sconvolgere il monolitico mondo del metal.

SU-METAL, YUIMETAL e MOAMETAL sono state “scoperte” da KOBAMETAL (al secolo Key Kobayashi), genio manipolatore che ha intuito il potenziale esplosivo dell’unione di pop kawaii e frastuono martellante e che ha pensato bene di reclutare i migliori del metal nipponico per comporre silurate impronunciabili quali Ijime, Dame, Zettai.

BABYMETAL-2

Niente segno delle corna per le BABYMETAL, meglio il Fox Sign che diventa marchio di fabbrica di una band che miracolosamente unisce sotto il segno del “metallo” i teenager eredi di Hello Kitty e i barbuti di pelle vestiti.

Dopo apparizioni al Sonisphere e al seguito di Lady Gaga, le metallare dalle fattezze manga hanno pubblicato l’omonimo disco d’esordio (il 29 maggio). Arrivano per la prima volta in Italia questa sera, all’Estragon di Bologna.

Come sono nate le BABYMETAL?
SU-METAL: È stata opera della divinità, Fox God ci ha trovate e fatte diventare le BABYMETAL, il gruppo che farà risorgere il metal e appagherà i fan in giro per il mondo in cerca di un riscatto.

Ma davvero vi piace il metal o è solo marketing?
SU-METAL: Prima di iniziare questa avventura non avevamo idea di cosa fosse il metal, ma ora ascoltiamo di tutto: dalle cose più pop all’heavy-metal… amiamo i Metallica!

BABYMETAL-live-3

Tre ragazzine carine di fronte ad un pubblico di metallari incalliti… com’è andata al Sonisphere?
SU-METAL: Era la prima volta per noi su un palco così importante, un grande festival con una lunga storia. Ovviamente eravamo nervose. Ma poi la reazione del pubblico è stata sempre più entusiasta e la paura è passata. I fan giapponesi cantano con noi perché capiscono i testi, ma nonostante il problema della lingua dalla platea salivano cori e mani al cielo con il nostro segno di riconoscimento (Fox Sign, n.d.r.).

Il posto più divertente dove avete suonato?
MOAMETAL: Non siamo ancora state in Italia, ma la Germania ci ha dato molto calore sotto diversi punti di vista: clima, club e pubblico!

Un giorno dividerete il palco con…
MOAMETAL: I Metallica.

Un messaggio per i fan del metal in cerca di riscatto.
YUIMETAL: Possiamo dire ai nostri fan italiani che incontreremo per la prima volta che non vediamo l’ora di suonare… la cosa migliore delle BABYMETAL è lo show e quindi divertitevi!

Leggi anche