Home Musica Interviste Musica

Jess Glynne cammina da sola

Cinque singoli al top della classifica UK e un solo album all'attivo: abbiamo chiacchierato con la cantautrice inglese prima del suo live a Malta per Isle Of MTV

Jess Glynne durante la sua performance a Isle Of MTV

Jess Glynne durante la sua performance a Isle Of MTV

Negli ultimi due anni, a meno che non viviate su un monte, avrete sicuramente ascoltato un sacco di volte la voce di Jess Glynne. Questo perché i suoi singoli sono tra i pezzi più passati dalle radio, e cinque hanno raggiunto il numero uno della classifica UK. Eppure per molte persone il suo nome è ancora sconosciuto, così come il suo viso. Il suo primo successone, Rather Be in coppia con i Clean Bandit (che le ha fatto anche vincere un Grammy), è uscito nel 2014 e nel video lei non c’era nemmeno. Al suo posto una ragazza asiatica che molti pensavano fosse la cantante del gruppo. Tutto sbagliato: Jess Glynne è inglese, ha folti capelli rossi, un fortissimo accento cockney e non ama chiacchierare a lungo. L’ho incontrata a Malta, poco prima della sua esibizione per Isle Of MTV insieme a nomi come Wiz Khalifa, Steve Aoki e gli stessi Clean Bandit. Stavolta però nessun featuring, il palco è tutto suo.

Il successo di Rather Be è stato enorme. Come ci si sente ad avere una canzone al top delle classifiche praticamente ovunque ma non essere riconosciuti per strada?
In realtà l’ho vissuta bene, principalmente perché il pezzo non era mio. Era una collaborazione, il brano è dei Clean Bandit. All’inizio avrei dovuto essere presente nel video, poi si è scelto di utilizzare un’altra formula, e va bene così. Non mi sentivo pronta ad apparire, non era il momento giusto.

In un anno però è cambiato tutto. Sei diventata da “quella dei featuring” ad artista solista con album e singoli di successo. Come hai vissuto questo periodo?
Inutile dirti che sono felicissima, è sempre stato questo il mio scopo. Il fatto che le persone abbiano risposto in questo modo alla mia musica è qualcosa di fantastico.

Cinque canzoni al numero 1 della classifica inglese. Un risultato che probabilmente non immaginavi quando cantavi le canzoni di Whitney Houston nella tua stanzetta.
Assolutamente no… Però posso dirti che non cantavo solo Whitney. Anche Mariah Carey, Aretha Franklin e le Destiny’s Child! Sono cresciuta praticamente solo con black music. In questo periodo sono ossessionata dall’ultimo di Chance The Rapper, Coloring Book. È stupendo.

Tu non hai fatto X Factor, non hai fatto The Voice però in qualche modo sei collegata a questi show: hai detto no a entrambi. Al primo come concorrente, al secondo come giudice.
In realtà, per quanto riguarda il ruolo da giudice, è un discorso ancora aperto. Non ho accettato ma non ho nemmeno messo un muro. Sicuramente ora non sono in un momento della mia vita in cui mi sentirei adatta a giudicare qualcuno in un talent. Mai dire mai però.

La tua voce è anche in Kill The Lights, la traccia di nella colonna sonora di Vynil. Come hai reagito quando hai scoperto che la serie è stata cancellata? Sei una fan?
Quando DJ Cassidy mi ha chiesto di cantare il pezzo ero felicissima, ho amato subito il brano. L’abbiamo registrata senza sapere che sarebbe stata scelta per lo show. È sicuramente un’ottima serie, un vero peccato che sia stata chiusa.

Non tutti sanno che scrivi anche per altri artisti. Come funziona? Scrivi pensando a come sarebbero interpretati da loro o gli dai pezzi che tu non useresti?
È un misto delle due cose. A volte prendo pezzi che ho nel cassetto, altre volte scrivo pensando a chi li canterà. Non ho una formula precisa…scrivo tanto, poi si vede.

E per chi vorresti scrivere?
Oddio, non lo so. In realtà non ci penso mai perché sono troppe le persone per cui vorrei scrivere.

In quanto cittadina inglese ti chiedo… cosa ne pensi del voto sulla Brexit? Un sacco di artisti si sono schierati contro il risultato.
Non sono per niente felice di com’è andata. Penso che potenzialmente potrebbero cambiare molte cose, music business compreso. Spero che gli inglesi si rendano conto di aver commesso un errore. Non so se sia qualcosa che possiamo cambiare, ma mi piace pensare che sia possibile.

Per vedere la performance, basta sintonizzarsi su MTV il 2 agosto: il concerto diventerà uno speciale di un’ora in onda alle 13.40 su MTV, canale 133 di Sky e alle 15.00 su MTV Music, canale 708.

Altre notizie su:  Jess Glynne clean bandit Isle of mtv