Home Musica Interviste Musica

Achille Lauro: «Se vinco canto l’inno nazionale. Nudo»

Il trapper romano racconta la sorpresa per il suo "nuovo rock & roll", poi il paragone con Vasco e i festeggiamenti più selvaggi del Festival

Achille Lauro, qualunque sarà il risultato della finale, è stato la vera sorpresa del Festival di Sanremo. Tralasciando le polemiche sulla sua Rolls Royce, all’Ariston il trapper romano ha spiazzato tutti per la sua svolta rock, insieme a Boss Doms che per l’occasione ha abbandonato beat e consolle per imbracciare la chitarra elettrica.

Nella nostra videointervista Achille racconta dei complimenti dai “boss della musica” e del paragone con Vasco, della passione inaspettata per Nino D’Angelo e della reazione in caso di vittoria, talmente oltre le righe da spaccare l’auditel.

Leggi anche