Home Musica

Cos’è ‘The Show’, il primo concerto in streaming delle Blackpink

Il gruppo K-pop parla del livestream su YouTube previsto per il 31 gennaio: coreografie, una lunga scaletta e «momenti speciali che non sarebbero possibili se lo facessimo dal vivo»

Foto: YG Entertainment

Le Blackpink sono una potenza, è innegabile. E chiunque non l’ha ancora capito potrà verificarlo di persona quando il gruppo ospiterà il suo concerto livestream su YouTube questo fine settimana.

Da quando hanno firmato con la Interscope Records, nel 2018, e hanno anche stretto una partnership globale con la sudcoreana YG Entertainment, le Blackpink hanno messo a segno il tour con i maggiori incassi di tutti i tempi per una girl band coreana, diventando inoltre il secondo gruppo più seguito su YouTube (Justin Bieber è l’unico artista a piazzarsi più in alto.) Quello che ogni “Blink”, o fan delle Blackpink, vi dirà è quanto siano piene di energia le performance del gruppo: un concerto delle Blackpink è lo spettacolo pop per eccellenza, prodotto con coreografie e costumi incredibili. L’album di debutto del gruppo nel 2020, The Album, avrebbe dovuto essere abbinato a un tour mondiale di successo – ma poiché il Covid ha fatto deragliare i piani, le Blackpink hanno deciso di tradurre lo spettacolo in un livestream che andrà in onda il 31 gennaio.

In un’intervista su Zoom con Rolling Stone, i membri delle Blackpink Jennie, Jisoo, Rosé e Lisa hanno detto che i fan devono aspettarsi molte sorprese. «Vogliamo che sia un segreto», ha detto Jennie a dicembre. «È anche il nostro primo concerto online, quindi stiamo cercando di approfittarne e di creare qualcosa che non sarebbe possibile dal vivo – specialmente per le coreografie. Martedì mattina, le Blackpink hanno anche annunciato che sarebbero apparse al The Late Late Show With James Corden della CBS per condividere un’anteprima di come sarà il concerto.

Lo spettacolo è stato annunciato a dicembre 2020, ma era in lavorazione da almeno otto mesi. Jisoo ha detto che il gruppo ha iniziato a prepararsi per il livestream nel momento in cui hanno saputo che avrebbero dovuto posticipare il tour. «Stiamo provando duramente ogni giorno», ha detto Jennie, aggiungendo che una produzione come questa richiede più di un mese di prove. Anche se YG ha rifiutato di fornire dettagli sui costi di produzione e sull’audience prevista, The Show è chiaramente un’impresa ambiziosa, per il gruppo e per l’etichetta.



La scaletta comprenderà dalle 15 alle 20 canzoni, anche se non è ancora definita. «Cambia continuamente», ha detto Lisa a Rolling Stone. «Ci stiamo adattando a qualsiasi cosa suoni bene». Jisoo ha confermato che tutte le otto canzoni di The Album saranno incluse nel live. Quando gli è stato chiesto quali sono le canzoni che sono più felici di eseguire, Jennie ha detto che ogni membro della band ha le sue preferite: «Pretty Savage è una delle canzoni che più volevo vedere con una grande produzione». Il gruppo ha anche confermato che Rosé eseguirà un’anteprima di una canzone solista.

La scelta di collaborare con YouTube, anche in mezzo all’abbondanza di piattaforme di livestreaming, è stata una scelta quasi obbligata per il gruppo. Per prima cosa, YouTube è abituato a gestire un immenso traffico online. «Siamo fiduciosi nella nostra capacità di ospitare milioni di spettatori contemporaneamente», ha detto Vivien Lewit, Global Head of Artist Relations di YouTube a Rolling Stone.

Inoltre, il rapporto delle Blackpink con YouTube inizia anni fa. Perché se The Show sarà il primo concerto online delle Blackpink, progettato specificamente per gli schermi di casa, YouTube ha mandato già in onda live lo show delle ragazze al Coachella 2019.

I fan potranno sbloccare l’accesso a The Show diventando un membro a pagamento del canale. L’iscrizione dura due mesi, e in quel periodo, YouTube assicura che arriveranno contenuti extra. Anche se, neanche qui abbiamo dettagli più specifici.

Lo spettacolo, live dalla Corea del Sud, era originariamente previsto per il 27 dicembre. Ma un aumento dei casi di Covid-19 ha fatto sì che venisse spostato a gennaio, dando così alle ragazze un mese in più di prove. «Il rinvio ci ha permesso di aggiungere alcuni momenti speciali che sarebbero stati difficili da eseguire altrimenti», hanno scritto le Blackpink. «Siamo felici e sicure che questo sarà un grande regalo per i nostri fan».

«Sarà speciale perché i fan di tutto il mondo si sintonizzeranno nello stesso momento. Anche se siamo fisicamente in posti diversi, saremo collegati attraverso le emozioni. Sarà anche una grande opportunità per coloro che non ci hanno mai visto live. Siamo nervose ma la felicità è alle stelle»

Altre notizie su:  Blackpink