I Wabeesabee cantano, Giorgieness recita: l’anteprima della terza puntata di ‘Fra(m)menti’ | Rolling Stone Italia
Home Musica Anteprime Musica

I Wabeesabee cantano, Giorgieness recita: l’anteprima della terza puntata di ‘Fra(m)menti’

Nel nuovo episodio del format di Pulp Dischi, da domani su YouTube, si parla e si canta di accettazione e imperfezione. «Cosa succederebbe se ci insegnassero fin da bambini ad essere fallibili?»

«“Dimostrati sicuro di te” è un mantra che ci sentiamo ripetere fin da bambini. Ma cosa succederebbe se invece ci insegnassero ad essere fallibili? Se si dicesse ai bambini che non hanno bisogno di piacere a tutti. Che nella vita ci saranno degli errori necessari e che non sempre potrai chiedere scusa, ma, sempre, potrai lavorare su quello che sei e uscirne migliore. O semplicemente te stesso».

Si apre con questo testo di Giorgieness, recitato dalla cantante, il terzo episodio di Fra(m)menti, il format di Pulp Dischi di cui potete vedere un estratto in anteprima su Rolling Stone. Dedicato al tema dell’accettazione, contiene una performance dei Wabeesabee.

«L’accettazione una componente fondamentale per lo sviluppo», dicono Andrea Mariottini e Saverio Baiocco dei Wabeesabee. «Senza di essa non si potrebbe davvero provare a comprendere il modo in cui noi, in quanto individui, possiamo concretamente vivere al meglio il nostro potenziale: spesso l’accettazione viene vista come un compromesso attraverso il quale si tenta una umiliante amnistia ma non è così: per noi suonare rappresenta la chiave con cui noi ci vogliamo accettare e quale posto migliore se non un palco? Proprio per il periodo che stiamo vivendo dunque, accettarsi risulta più che mai un dovere, da qui la scelta dei brani eseguiti che, come gli altri del disco, ruotano attorno a questa tematica».

La canzone dell’anteprima è Adieu, ma Fleur, tratta dall’album del 2021 Muktada. Nella puntata integrale visibile da domani, registrata al Teatro Nuovo di Pisa, vengono eseguite anche Stasera a casa, Voi e Settembre, mentre Giorgieness recita anche la poesia di Rupi Kaur “Sono completa proprio perché imperfetta”.

«La scelta dei brani è coerente con lo spirito del tema scelto per Fram(m)enti», spiega il gruppo. «Cambiare da giovani mostra, di anno in anno, un lato completamente inedito del proprio carattere che facciamo fatica a inglobare e persino utilizzare con se stessi, e con gli altri, tanto che tirare fuori il meglio di noi talvolta fa paura. Muktada è un tentativo di descrivere queste sensazioni in chiave neo soul/R&B. Ringraziamo inoltre Giorgieness per aver rappresentato al meglio, con la sua voce, la tematica intorno a cui ruotano i nostri brani».

Le accoppiate delle prime due puntate sono Tōru e Andrea Appino e Nervi e Pierpaolo Capovilla.

Altre notizie su:  Giorgieness Wabeesabee