Home Musica Anteprime Musica

Francesco Bianconi e il maschilismo: guarda il settimo episodio di ‘Storie inventate’

Il cantante interpreta 'La grenade' di Clara Luciani, mentre l'autrice di 'Città sommersa' Marta Barone legge Joyce. È la puntata «più delicata e ostica» della «radiolibera dello spirito» di Bianconi

Nonostante segua sempre con particolare attenzione ciò che succede nel pop francese, devo ammettere che mi ero perso questa hit. Clara Luciani possiede voce e capacità interpretativa uniche, è sexy ma secondo me allo stesso tempo smitizza e modernizza il mito della sensualità femminile nella musica francese. Non a caso La grenade ha tutte le caratteristiche dell’inno, sia per forza melodica sia per incisività delle parole. Il testo è una delle più eleganti e sintetiche narrazioni sul sessismo che mi sia capitato di sentire di recente, anche per questo la canto volentieri. Perché the times they are a-changin’, mi sembra ormai chiaro.

Marta Barone, scrittrice e traduttrice, ha pubblicato per Bompiani quest’anno un bellissimo romanzo intitolato Città sommersa, storia di un’indagine molto privata ed emozionale. Quando le ho chiesto di partecipare a questa puntata di Storie Inventate (la più delicata e ostica), ha risposto proponendo di leggere le ultime pagine dell’Ulisse di James Joyce, il “monologo di Molly Bloom”: uno dei ritratti femminili più accurati e commoventi del mondo.

Guarda tutti gli episodi di Storie inventate.