Fast Animals and Slow Kids, guarda il backstage di ‘Come un animale’ | Rolling Stone Italia
Home Musica Anteprime Musica

Fast Animals and Slow Kids, guarda il backstage di ‘Come un animale’

«Bisogna smettere di collezionare dolori e rabbie per poi rilanciarli violentemente verso gli altri», raccontano i musicisti della band nel dietro le quinte del loro ultimo video

«Tutte le cose negative che accadono nella quotidianità e in senso più ampio tutte le pressioni della vita mi portano a difendermi e quindi ad attaccare. Bisogna smettere di collezionare dolori e rabbie per poi rilanciarle verso gli altri e cercare invece in sé stessi quello che ci fa stare bene».

Così Aimone Romizi racconta il senso di Come un animale, l’ultimo singolo dei Fast Animals and Slow Kids di cui ha scritto il testo con Lodo Guenzi, che ha definito i FASK «la band più importante della mia generazione». Il pezzo è accompagnato da un video diretto da Trilathera di cui potete vedere qui sopra il backstage in anteprima.

Nel filmato, la band racconta la costruzione della canzone, che esplode con un ritornello in minore che non risolve del tutto la tensione delle strofe, e l’atmosfera del video. «Con Trilathera condividiamo il background noir che ci sembrava perfetto» per Come un animale. «Convivere con i propri difetti e poi tirarli violentemente verso gli altri accomuna il rapporto fra noi quattro. È una cosa brutta, forse, ma ha creato una sorta di equilibro democratico in cui nessuno primeggia».

Altre notizie su:  Fast Animals and Slow Kids