Home Musica Anteprime Musica

A Luigi Di Nunzio piace giocare

Il sassofonista napoletano, classe 1991, negli ultimi quattro anni ha affrontato come un gioco la sfida di un album jazz moderno, rinominato ovviamente "The Game"

Luigi Di Nunzio è un giovane sassofonista napoletano che, in quanto giovane (1991) e soprattutto jazzista, sta cercando non solo di farsi conoscere, ma pure ricordare. Per ora possiamo dire che la strada è quella giusta.

Il suo nuovo album The Game cerca di andare oltre gli stilemi classici della musica jazz, sperimentando con pattern elettronici e forme ricorsive manco fosse figlio di quella nuova scuola londinese da cui sono usciti nomi come Shabaka Hutchings e i Comet Is Coming. Oggi abbiamo in anteprima il video di uno di questi brani tratti dall’album, The Void, video che già da subito torna a far leva sul concetto di gioco espresso nel titolo del disco.

«The Game è il frutto di quattro anni di sperimentazioni» commenta Luigi Di Nunzio. «Fatto tesoro delle esperienze e collaborazioni in generi musicali per me più sconosciuti come l’hip hop, rap, musica elettronica ho sentito l’esigenza di dare al mio stile compositivo un nuovo volto. Il titolo dell’album rappresenta quello che per me sono stati questi quattro anni e l’approccio con cui esso stesso è stato concepito.»

The Game è uscito nei negozi tradizionali, in digital download e su tutte le piattaforme streaming per Abeat Records.

Leggi anche