Break In Jazz, il lungo viaggio dal bebop al pop-jazz | Rolling Stone Italia

Home Motori

Break In Jazz, il lungo viaggio dal bebop al pop-jazz

Al Volvo Studio Milano va in scena il jazz in tutte, o quasi, le sue forme. Con Break In Jazz, al via martedì 31 maggio i suoni si contaminano tra standard e note degli anni Trenta e Quaranta, classici del bebop e jazz contemporaneo.

Break In Jazz

Break In Jazz al Volvo Studio Milano

Powered by VOLVO ITALIA

Un programma speciale per Break in Jazz, alla XXVI edizione, in scena al Volvo Studio Milano. Il progetto è quello che nasce per dare occasione di esibizione live agli studenti laureati ai Civici Corsi di Jazz, la prestigiosa scuola milanese, pareggiata ai Conservatori e fondata e diretta dal Maestro Enrico Intra. I concerti sono organizzati in collaborazione con l’Associazione Culturale Musica Oggi, che gestisce i Civici Corsi di Jazz e che è parte integrante della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado

Macade Trio

Macade Trio

Un totale di quattro appuntamenti, per un viaggio attraverso brani standard del jazz, composti negli anni Trenta e Quaranta, classici del bebop e del jazz contemporaneo, oltre ad un occhio che strizza in direzione del pop-jazz. Ad interpretarli, saranno i ragazzi laureati in Alta Formazione Artistica e Musicale dei Civici Corsi di Jazz diretti dal Maestro Enrico Intra. Obiettivo del viaggio? scoprire il talento delle nuove leve del jazz, fra le mille anime della tradizione e della trasformazione. 

Sofia Zavaglia Quartet

Sofia Zavaglia Quartet

Si comincia Martedì 31 maggio, alle 19,30, com il Mariaemilia Luca Quartet e un omaggio a Carmen McRae. Tutti i membri del quartetto frequentano l’ultimo anno di corsi di jazz della scuola civica. Il gruppo è costituito da Raffaele Miranda Sorvillo alla chitarra, Riccardo Gaglio-ne al basso, Marco Zacco alla batteria, accompagnati dalla voce di Mariaemilia Luca. Un omaggio a Joao Donato e alle note brasiliane è invece quello in cartellone per Mercoledì 8 maggio, sempre alle 19,30, con la musica del Sofia Zavaglia Quartet. La ‘giovanissima’ band è composta dalla leader Sofia Zavaglia alla voce, accompagnata da Mario Croce al pianoforte, Giovanni Doneda al contrabbasso e Riccardo Cotti alla batteria.

Mariaemilia Luca Quartet

Mariaemilia Luca Quartet

Si cambia musica il 15 giugno, quando al Volvo Studio Milano toccherà alle note del Macade Trio e all’omaggio a Chick Corea. Della formazione fanno parte Matteo Maranzana che suona il piano dall’età di sei anni, Margherita Carbonell, primo contrabbasso dell’Orchestra del Monferrato e Daniele Delfino alla batteria. Al jazz d’autore è invece affidata la chiusura dei quattro concerti di Break In Jazz ospitati da Volvo. Il 29 giugno sarà infatti il turno del Gabriele Mormone Trio, alle prese con un omaggio a Wayne Shorter, in chiave personale e al modo del chitarrista Gabriele Mamone, del bassista Luca Caiazza e del batterista Giosuè Consiglio.

Gabriele Mamone

Gabriele Mamone