Cronistoria della faida tra Shakira e Piqué, da ‘Waka Waka’ al Twingo–gate | Rolling Stone Italia
Sesso, bugie e Casio

Cronistoria della faida tra Shakira e Piqué, da ‘Waka Waka’ al Twingo–gate

I tradimenti, le canzoncine piccate, le streghe sui balconi, la Twingo e i Rolex, le frecciatine implicite: ripercorriamo le tappe (e i meme) che hanno scandito il divorzio del momento

Diciamolo senza ipocrisie: non possiamo più fare a meno di questa sorta di Guerra dei Roses in salsa latina che sta infestando i nostri feed – per chiunque vivesse in una caverna: ci riferiamo alla fine della travagliata storia d’amore tra Piqué e Shakira e, soprattutto, al grottesco Celebrity Deathmatch che ne è scaturito. I tradimenti, le canzoncine, le streghe sui balconi, le Twingo e i Casio, le frecciatine implicite: ripercorriamo le tappe (e i meme) che hanno scandito il divorzio del momento.

2010: galeotto fu il ‘Waka Waka’

Partiamo dagli inizi: nel 2010, Shakira Isabel Mebarak Ripoll ha 33 anni – otto dei quali trascorsi in compagnia di Antonio, avvocato di successo e figlio dell’ex presidente argentino Antonio de la Rúa – ed è una delle aspiranti regine del pop. Non a caso, in occasione dei Mondiali in Sud Africa, la Fifa decide di affidarle la composizione della canzone simbolo di quell’evento. Il risultato, come sappiamo, è Waka Waka (This Time for Africa), un inno di energia positivissima pieno zeppo di richiami alle sonorità africane. Ebbene, leggenda vuole che l’Oliver e la Barbara Rose dei tempi moderni si siano conosciuti proprio durante la registrazione del videoclip. Quello dell’ex calciatore del Barcellona è un cameo brevissimo, ma sufficiente per fare breccia nel cuore della cantante colombiana.

2011: l’ufficialità

Un anno dopo, Piqué e Shakira mettono a tacere i rumors e ufficializzano la loro relazione con una foto pubblicata sui rispettivi profili Twitter e Facebook. Lo scatto è accompagnato dalla didascalia che, riletta con le lenti odierne, fa quasi sorridere: “Les presento a mi sol” (Vi presento il mio sole). Bei tempi, quelli.

2013: il primo figlio

Nel 2012, Shakira si ritira inaspettatamente dall’iHeartRadio Music Festival. Di lì a qualche giorno, la vincitrice del Grammy Award annuncia che lei e Piqué stanno aspettando il primo figlio. Milan Piqué Mebarak viene al mondo il 22 gennaio 2013 alle 21:36 a Barcellona, in Spagna. Pesa quasi tre chili e il suo è un nome polisemico: “Il nome Milan (pronunciato MEE-lahn) significa caro, amorevole e gentile in slavo; in romano antico, desideroso e laborioso; e in sanscrito, unificazione. Proprio come suo padre, il piccolo Milan è diventato membro dell’FC Barcelona alla nascita”, scrive Shakira sul suo sito web.

2014: arriva Sasha

Per la coppia, gennaio è un mese fortunato: Sasha, la secondogenita, nasce due anni e una settimana dopo la venuta al mondo di Milan, di nuovo a Barcellona. Proprio come accaduto nel caso del fratello maggiore Milan, Shakira e Piqué condividono l’origine del nome dell’ultimo membro della famiglia. “Il nome Sasha è di origine greca e russa e significa ‘difensore dell’umanità’ e ‘guerriero'”, si legge nell’annuncio di nascita.

Giugno 2022: Shakira e Gerard Piqué annunciano la loro separazione

Dopo undici anni insieme, nello stupore generale, Piqué e Shakira annunciano la separazione con una dichiarazione congiunta: è il 4 giugno del 2022. “Siamo spiacenti di confermare che ci stiamo separando”, si legge nel comunicato diffuso dalla coppia. “Chiediamo privacy in questo momento per il benessere dei nostri figli, che sono la nostra massima priorità. Grazie in anticipo per la comprensione e il rispetto”. La notizia della separazione arriva dopo che El Periodico riferisce che Piqué non vive più con la cantante e i figli.

Agosto 2022: i primi scatti di Piqué e Clara Chia Martì

Il programma spagnolo Socialité rompe il vaso di Pandora e pubblica le prime foto di Piqué e di Clara Chia Martì, la sua nuova compagna. Voci di corridoio comunicano che le immagini che immortalano la nuova coppia avrebbero fatto schiumare di rabbia Shakira – pare, infatti, che tra i due vi fosse un accordo che prevedeva di non apparire in pubblico con i nuovi partner per almeno un anno, raggiunto allo scopo di salvaguardare il benessere dei loro figli. Shakira sta iniziando sul serio e, anche se ancora non possiamo saperlo, niente sarà più come prima.

Ottobre 2022: il dolore di Shakira in ‘Monotonìa’

E infatti, a ottobre Shakira pubblica il brano Monotonía in collaborazione con Ozuna. Il brano racconta gli ultimi tempi della travagliata storia con Piqué. Versi intrisi di rabbia e tristezza, impreziositi da una metafora un po’ telefonata ma efficacissima: “Sei freddo come il Natale”.

Gennaio 2022: sesso, bugie e Casio (e la risposta di Piqué)

Arriviamo ai giorni nostri e al terremoto scaturito dal j’accuse che Shakira dedica all’ex marito nell’ambito della collaborazione realizzata con Bizarrap – nome d’arte di Gonzalo Julián Conde, dj e produttore discografico argentino noto per le sue BZRP Music Sessions con altri artisti.

Quelli della cantante colombiana sono versi al veleno. Per semplicità d’analisi, ne passiamo in rassegna alcuni: “Lei ha il nome di una brava persona, clara-mente (un riferimento non troppo celato a Clara Chia Marti, la nuova compagna di Piqué, nda) è uguale a te”; “Pensavi di avermi ferito e di avermi reso più dura, le donne non piangono più, le donne fatturano”; e poi, ovviamente, quelle che probabilmente conquisteranno il titolo di metafore più celebri del 2022: “Hai scambiato una Ferrari per una Twingo” e “Hai scambiato un Rolex per un Casio”. Il video è un successone e supera in scioltezza la soglia dei cento milioni di visualizzazioni su YouTube in poche ore. Per rendere la faida ancora più esplicita, la voce di Hips Don’t Lie decide di far accomodare una strega di pezza sul balcone della sua abitazione, rivolta in direzione della casa della – ormai ex – suocera.

Piqué però non conosce pressioni, prende la palla al balzo e, alla prima occasione utile, mette in bella mostra l’orologio che porta al polso (sorpresona, un Casio). Succede durante una diretta streaming in cui l’ex calciatore annuncia una nuova sponsorizzazione con la storica azienda nipponica.

Dulcis in fundo, Piqué si è presentato nel quartier generale della “sua” Kings League al volante di una Renault Twingo bianca. Sipario.