Conglomerandocene: 20 curiosità sulla Regina Elisabetta II | Rolling Stone Italia

Conglomerandocene
Home Culture Società

Conglomerandocene: 20 curiosità sulla Regina Elisabetta II

Nella nuova puntata della rubrica dello Sgargabonzi su Rolling Stone, tutto quello che non sapevate su Her Majesty, the Queen

Non ha mai lavato un bicchiere. Dopo averne usato uno, era solita scaraventarlo violentemente dentro il caminetto più vicino.

Non riusciva a guardare Mr. Bean senza ridere a crepapelle. Tanto che una volta lui, ad una cena, si offese terribilmente.

Se ne va senza aver capito come fa di cognome.

È venuta a mancare facendo ciò che amava: l’imitazione di Max Pezzali.

La frase “London Bridge is down” ne ha annunciato la morte, mentre 124 veicoli e 209 persone precipitavano nel Tamigi.

Per tutti i 70 anni di regno, è rimasta convinta di non essere legittimata a governare poiché non ricordava di aver estratto la spada dalla roccia.

Con lei se ne va una regina inossidabile, una nonna e madre affettuosa e una formidabile regista di videoclip, tra cui quelli di Sing dei Travis e Imitation of Life dei REM.

Ha lasciato i suoi amati cani Corgy a Harry e Meghan, con un’utile annotazione: “Vanno come dinosauri”.

Atteso ai funerali l’intervento musicale di Elton “Non ho bisogno di fattura” John.

Ha creduto per mesi che il coro no-vax “la gente come noi non molla mai” fosse indirizzato a lei.

Commovente l’incontro col Principe Consorte in Paradiso che subito le ha chiesto: “ne sono nati altri di negri?”.

Telefonata intercettata a Buckingham Palace durante la lettura del testamento

Harry: “La stronza nun c’ha lasciato manco li sordi per il parcheggio… Che faccio?”

Meghan: “Ma che cacchio m’o chiedi a fa’! fregaje n’portacenere e vattene! Movete daje va’!”

Harry: “Come je frego un portacenere? Mo’ così… je frego… (Alle guardie reali): ma sempre de qua dovete passà?!”

Indimenticabile quella volta in cui, dopo aver sentito Silvio Berlusconi sbraitare “Mr Obamaaaaa”, lo rimproverò dandogli della “gnocca senza testa”.

Storica la sua interpretazione di “Azz” di Federico Salvatore.

Storica la chiamata alla Zanzara in cui dice “Vogliamo sbellicarci, io al casello di Carisio voglio ridere”

Avida cinefila, il suo film preferito era un insospettabile Scuola di polizia 7: Missione a Mosca, che si faceva proiettare settimanalmente nella sala proiezioni privata di Buckingham palace, costringendo la servitù a presenziare eseguendo un rigoroso cosplaying dei personaggi. nemmeno a dirlo: il suo personaggio preferito era Zed.

Già dalla prossima settimana, saranno in commercio degli enormi Rotoloni Regina, edizione commemorativa: i Magna Charta.

Negli ultimi anni di vita ha scritto per i 400 calci sotto lo pseudonimo Sheena Riefenstahl.

D’intesa con eredi e Casa reale, al Fantacalcio continuerà a schierare una formazione d’ufficio fino al termine della stagione, modulo 4-3-3 visto che c’è il modificatore dinamico.

Un voto in meno per Impegno Civico di Di Maio e Tabacci.

Altre notizie su:  Conglomerandocene opinione