Chi erano gli hipster e come si riconoscevano | Rolling Stone Italia

Conglomerandocene
Home Culture Società

Chi erano gli hipster e come si riconoscevano

Arrivavano alle mani con quelli dei circoli ARCI su argomenti tipo il post-patriarcato nello Stato del Brunei e poi si tamponavano l’occhio nero con una fetta di tagliata al pepe rosa dell’Himalaya

Photo by Caleb Lucas on Unsplash

1. Occhiali con montatura spessa, solitamente di marzapane.

2. Maglietta dei Kraftwerk spiegazzata con l’immagine di una maglietta dei Joy Division ben stirata in scala 1:1.

3. Fotocamera Reflex digitale in plastica rossa, souvenir di Milano Marittima con diapositive a scatto fisso.

4. Nelle enoteche, per sorprendere gli amici, amavano portare a tavola un vassoio di tagliata al pepe rosa dell’Himalaya con la tagliata sotto che regge il vassoio vuoto e l’olio che gocciola nel selciato e fa scivolare un ragazzo albino.

5. Conoscevano Hamilton Santià del Mucchio e ti dicevano che è una persona squisita e tranquillissima, se preso da solo.

6. Barba folta e molto curata, a elastico, quasi sempre Giochi Preziosi.

7. Classicissimo sombrero, portato anche di notte, anche sott’acqua.

8. Entravano in casa della gente col trattore.

9. Quando vedevano una farfalla la chiamavano mariposa e quando gli dicevi “farfalla” facevano finta di non capire perché dicono che quella parola non l’hanno mai sentita.

10. Si iniettavano eroina sotto la lingua e se ne sbattono dell’HIV.

11. Classici baffi arricciati dalla chemioterapia.

12. Sostenevano che il futuro è nel cherosene.

13. Arrivavano alle mani con quelli dei circoli ARCI su argomenti tipo il post-patriarcato nello Stato del Brunei e poi si tamponavano l’occhio nero con una fetta di tagliata al pepe rosa dell’Himalaya con l’olio che gocciola.

14. Erano napoletani.

15. Il loro album preferito dei Velvet Underground era Squeeze.

16. Attacchi epilettici con spasmi a scatto fisso.

17. Bevevano solo birre artigianali, trappiste o almeno Stella Artois o Pabst Blue Ribbon alla spina. Potevano arrivare, al massimo, a leccare chiazze di Poretti sulle pareti dei vespasiani.

18. Se al semaforo tentavi di lavargli il vetro della macchina, ti dicevano “No! Me lo sporchi peggio!”.

19. Marche hipster: American Apparel, H&M, Bofrost, ASOS, Cobra Snake, Urban Outfitters e Simmenthal.

20. Leggevano La Vita Agra di Bianciardi sotto l’ombrellone usando come segnalibro un pezzetto di tagliata al pepe rosa dell’Himalaya con l’olio che gocciola.

21. Nidificano all’interno dei materassi.

Altre notizie su:  Conglomerandocene opinione