Morgan racconta Elliott Smith nella nuova puntata di ‘Ikaros’. Ascolta l’anteprima | Rolling Stone Italia
Home Culture Podcast

Morgan racconta Elliott Smith nella nuova puntata di ‘Ikaros’. Ascolta l’anteprima

Come ogni settimana un estratto del podcast che racconta la vita di artisti che se ne sono andati troppo in fretta. Protagonista uno dei musicisti più profondi e fragili del cantautorato americano

Morgan. Foto: Sergione Infuso/Corbis via Getty Images

Foto: Sergione Infuso/Corbis via Getty Images

Sarà disponibile da domani, giovedì 20 gennaio, la nuova puntata di Ikaros, podcast in cui Morgan racconta le storie dei musicisti la cui esistenza si è consumata troppo presto. In questo episodio il protagonista sarà Elliott Smith, pseudonimo di Steven Paul Smith, che nel 1998 divenne famoso dopo essere stato nominato all’Oscar come autore della canzone Miss Misery tratta dal film Will Hunting – Genio ribelle. Nel podcast Spotify Originals, prodotto da Gli Ascoltabili ed Operà Music, attraverso la voce di Morgan, verrà tracciata in modo originale questa storia, che come le altre si è consumata troppo presto.

«Un urlo. L’urlo di un maschio. Nella versione che racconta a chi investiga sul caso, Jennifer Chiba sostiene di averlo sentito, questo urlo. Un urlo robusto, intriso di dolore. L’urlo del suo fidanzato, che squarcia la notte di Los Angeles, nella loro casa a Echo Park. Jennifer schiude i legni della porta, in cerca della verità, o della sua, di verità. Davanti ai suoi occhi c’è il suo ragazzo. Elliott Smith. Avanza verso di lei. È bello. Ha talento – come sempre. E ha un coltello ficcato nel cuore». È così che Morgan inizia il racconto dell’artista che con il suo malinconico folk indie ha ispirato una generazione intera, da Madonna a registi come Wes Anderson e Gus Van Sant. Fiaccato da depressione e abusi di droga e alcol, condurrà un’esistenza mite, dolce come le sue canzoni, inclusa quella Between the bars che è ancora oggi un cult.



La narrazione partirà come sempre nel momento di maggiore difficoltà delle esistenze dei protagonisti, quando stanno per lasciare questo mondo per sempre come presenza fisica, insediandosi però nella memoria collettiva. Un podcast che racconta prima la morte e solo dopo ne ricorda la vita, gli amori e i tormenti. Al fianco del leader dei Bluvertigo, gli autori Giacomo Zito (che è anche ideatore del progetto), Giuseppe Paternò Raddusa, Martina Marasco e Maria Triberti, che puntata dopo puntata sviluppano una trama che non segue un percorso biografico canonico.

Proprio come Icaro volò troppo vicino al sole, i 18 artisti protagonisti di Ikaros sono bruciati in fretta in una fiamma così grande da lasciare per sempre il segno nella storia della musica. Questo il punto di partenza, ma anche uno dei punti di forza e filo conduttore delle 18 puntate, pubblicate su Spotify tutti i giovedì fino al 17 febbraio 2022. Nelle scorse settimane sono state pubblicate le puntate dedicate a Ian Curtis, Elvis Prisley, Billie Holiday, Whitney Houston, Jeff Buckley, Tupac, Brian Jones, Dennis Wilson ed Amy Winehouse. La prossima settimana, il 27 gennaio, sarà la volta di Luigi Tenco.

Cliccate qui per ascoltare un’anteprima dell’episodio: